Edilizia
 APPROFONDIMENTO
Prodotti da costruzione e adeguamento europeo: in analisi il D.Lgs. n.106/2017
16 aprile 2018
fonte: 
area: Edilizia
Prodotti da costruzione e adeguamento europeo: in analisi il D.Lgs. n.106/2017 Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana Serie generale n. 159 del 10/07/2017 è stato pubblicato il D.Lgs. 16 giugno 2017 n. 106 avente come oggetto l'"Adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) n. 305/2011, che fissa condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione e che abroga la Direttiva 89/106/CEE".

L'articolo di L. Mazziotti, "Prodotti da costruzione e organismi terzi: l'adeguamento della normativa nazionale al regolamento europeo n. 305 del 2011" pubblicato sulla rivista Antincendio di marzo 2018 tratta sinteticamente i contenuti dell'atto legislativo, il quale, anche per il Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco, si rivela importante sia sotto l'aspetto autorizzativo riferito agli Organismi terzi che partecipano ai processi connessi alla marcatura CE dei prodotti da costruzione, sia sotto l'aspetto connesso alla vigilanza.
L'articolo lascia il tema dei controlli e della vigilanza al numero di aprile della rivista Antincendio, per la seconda parte dell'approfondimento.

L'articolo passa in rassegna gli articoli del D.Lgs. n.106/2017, a partire dalle Definizioni (art. 2), evidenziando in particolare, i principali atti autorizzativi rivolti agli Organismi terzi e connessi all'implementazione del Reg. n.305/2011 e la definizione di "prodotto antincendio" Si sviscera poi il ruolo del Comitato nazionale di coordinamento per i prodotti da costruzione, insediato presso il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici e costituito da rappresentanti delle tre Amministrazioni competenti.
Focus anche sulle condizioni per l'immissione sul mercato e per l'impiego dei prodotti da costruzione (in analisi l'art. 5 del Decreto).
Infine sui procedimenti di autorizzazione rivolti agli Organismi (analisi degli artt.8-13), si ricorda che "al momento non risulta stipulata con l'Organismo nazionale di accreditamento alcuna convenzione ai fini della conduzione da parte di quest'ultimo dei procedimenti di accreditamento nel settore dei prodotti da costruzione e pertanto, in attesa di tale convenzione, i procedimenti si svilupperanno in assenza del certificato di accreditamento, con l'esclusiva partecipazione alle relative istruttorie delle tre Amministrazioni competenti (MI, MISE, MIT)".

L'articolo è disponibile sul numero di Marzo della rivista Antincendio.
Per abbonarti compila il seguente modulo, e invialo via fax (F: 06/33111043) o mail: clienti@epcperiodici.it
La Rivista è disponibile per gli abbonati in formato PDF (per singolo articolo) e consultabile via APP "Edicola" di EPC Periodici (disponibile su Android e IOS)

Riferimenti bibliografici:
Prodotti da costruzione e organismi terzi: l'adeguamento della normativa nazionale al regolamento europeo n. 305 del 2011
Ing. Lamberto Mazziotti
Antincendio n.3/2018

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.insic.it 
oppure scrivi a antincendio@epcperiodici.it  
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!
Selezionate per te da InSic