Norme tecniche per le Costruzioni 2018
INDUSTRIA
Presentato il Piano nazionale Industria 4.0: le direttrici per gli investimenti innovativi
fonte: 
Redazione InSic.it
area: 
Edilizia
Presentato il Piano nazionale Industria 4.0: le direttrici per gli investimenti innovativi È stato presentato il 21 Settembre a Milano il Piano Nazionale Industria 4.0, alla presenza del Presidente del Consiglio Matteo Renzi e del Ministo dello Sviluppo Economico Carlo Calenda.
Il prospetto riporta della 4 rivoluzione industriale, quella che prevede l'utilizzo di macchine intelligenti, interconnesse e collegate ad internet e le tecnologie abilitanti.Inoltre, riporta i principali piani d'azione già previsti in America, Germania e Francia.

Le esperienze internazionali
In America il piano "Manufacturing USA" ha avviato un Network di istituti e di lab di eccellenza, per la diffusione tecnologica e delle competenze, costituiti da grandi gruppi privati ICT e università, promosso dal Governo e finanziato tramite partnership pubblico-private. L'Impegno pubblico è di 0,5 $ Mld, e fra le principali manovre si è dato supporto pubblico a progetti di ricerca.
In Francia, "Industrie du Futur" prevede un Piano di reindustrializzazione e di investimento in tecnologie I4.0 guidato centralmente dal Governo, con un investimento pubblico > 10 € Mld, che passa attraverso Incentivi fiscali per investimenti privati, Prestiti agevolati per PMI e per le mid-tier, Credito d'imposta per la ricerca e Finanziamento di specifici progetti "Industrie du Futur" e "Invest for the future".
In Germania il piano "Industrie 4.0" (ancora in fase di approvazione) prevede un Piano d'azione sponsorizzato a livello federale con il coinvolgimento di grandi player industriali e tecnologici, un impegno pubblico per 1 € Mld, con Finanziamento di progettualità aziendali e centri di ricerca applicata e agevolazioni fiscali per investimenti in start-up tecnologiche.

E in italia?
L'Italia, si legge nel prospetto, ha istituito una Cabina di regia a livello governativo che raccoglie i principali ministeri ed i principali Politecnici di Bari, Milano e Torino, la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, il CRUI, il CDP e vari Centri di Ricerca, oltre che alcune realtà del Mondo economico e imprenditoriale e le principali sigle sindacali.
Le direttrici chiave riguardano Investimenti innovativi e Competenze. Previste anche Direttive di accompagnamento (che riguardano le Infrastrutture abilitanti e Strumenti pubblici di supporto).

Investimenti innovativi: le direttrici
Per gli investimenti innovativi: in particolare si mira a
• Incentivare gli investimenti privati su tecnologie e beni I4.0
Iperammortamento: Incremento dell'aliquota al 250% per beni I4.0 (In caso di Investimento in beni I4.0 per 1.000.000€ la riduzione delle tasse pagate in 5 anni è pari a 360.000€)
Superammortamento: Affinamento e proroga della norma per un anno
Beni Strumentali: Proroga della norma per un anno
Fondo Rotativo Imprese: Sezione del FRI dedicata a investimenti I4.0 in cui CDP interviene in pool con il sistema bancario 3
Aumentare la spesa privata in Ricerca, Sviluppo e Innovazione
Credito d'imposta alla ricerca: Incremento aliquota su ricerca interna dal 25% al 50% e limiti credito massimo per contribuente da 5 a 20 €M: credito d'Imposta 500.000 € (In caso di spesa maggiore limite massimo a 20.000.000 €)
Aumentare la spesa privata in Ricerca, Sviluppo e Innovazione
Credito d'imposta alla ricerca: Incremento aliquota su ricerca interna dal 25% al 50% e limiti credito massimo per contribuente da 5 a 20 €M
Rafforzare la finanza a supporto di I4.0, VC e start-up
Detrazioni fiscali al 30% per investimenti fino a 1 €M in PMI innovative
Assorbimento perdite start-up da parte di società "sponsor"
PIR - Detassazione capital gain su investimenti a medio/lungo termine
Programma "acceleratori di impresa"
Fondi dedicati all'industrializzazione di idee e brevetti innovativi
Fondi VC dedicati a start-up I4.0 in co-matching (con un Investimento per 1.000.000 € in start-up innovative, si prevede una Detrazione fiscale:30%; con un Investimento massimo per contribuente pari a 1,0 €M la Detrazione fiscale pari a 300.000 € / anno).

Per ulteriori informazioni si consiglia di consultare il PDF rilasciato dal Ministero dello Sviluppo economico

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.sviluppoeconomico.gov.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: