STRUMENTI OPERATIVI

Parchi avventura: guida INAIL sul rischio fulminazione

5 marzo 2018
Redazione InSic.it

Torniamo a parlare di parchi avventura dopo la nota VVF sull'inquadramento antincendio, per segnalare un'utile guida INAIL: "La protezione dai fulmini dei parchi avventura".
Ecco a quali strutture si rivolge la guida e quali aspetti specifici sono trattati: dalla protezione dei fulmini alla valutazione dei rischi nei parchi, le misure di protezione e prevenzione e di primo soccorso.

In Italia i parchi avventura sono circa 200, spiega INAIL, pertanto, la guida (realizzata dal Laboratorio Apparecchiature e Impianti Elettrici ed Elettronici del Dipartimento Innovazioni Tecnologiche e Sicurezza degli Impianti Prodotti e Insediamenti Antropici) analizza il rischio di fulminazione e i danni prodotti da scariche atmosferiche ai fini della tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori e dei visitatori dei parchi.

Si intende per "parchi avventura" (percorsi acrobatici in altezza, percorsi su corde alte e percorsi vita sospesi) le strutture composte da percorsi aerei, ponti tibetani ed altri elementi, realizzati in legno, corda e cavi d'acciaio.
Le strutture sono realizzate in genere in aree boschive, per favorire il contatto con la natura, elemento importante in questo tipo di realizzazioni, ma anche su elementi e travi artificiali, o in locali al coperto, per favorire la fruizione in ogni periodo dell'anno.

Il Lavoro intende presentare:
• i possibili effetti dei fulmini sugli elementi costituenti le attrazioni;
• i possibili effetti della fulminazione sugli esseri umani;
• indicazioni per lo svolgimento della valutazione dei rischi;
• indicazioni per la scelta delle misure di protezione;
• indicazioni per la predisposizione di piani di sicurezza;
• codici comportamentali per visitatori e lavoratori in caso di temporale con
• fulmini;
• indicazioni di primo soccorso.

Per sperne di più

Sull'argomento Istituto Informa organizza il corso:
Valutazione del rischio da scariche atmosferiche
Roma, 19 giugno 2018.