STRUMENTI WEB

Linee elettriche: guida INAIL alla valutazione e gestione del rischio

21 ottobre 2016
Redazione InSic.it

Nuova pubblicazione gratuita a cura del DIT INAIL (Dipartimento Innovazioni Tecnologiche e Sicurezza degli Impianti, Prodotti ed Insediamenti Antropici): si tratta di una guida sui "Lavori in prossimità di linee elettriche aeree - Valutazione del rischio e misure di prevenzione", uno strumento a disposizione degli operatori della sicurezza per valutare e gestire il rischio di contatto o avvicinamento a linee elettriche aeree, sopratutto nei cantieri industriali.

Contenuti
La pubblicazione ha lo scopo di presentare:
• Le disposizioni legislative e normative;
• La statistica degli infortuni registrata nella banca dati di INAIL;
• Esempi e procedure per la gestione del rischio;
• Schede relative a singole attrezzature di lavoro, di ausilio per la valutazione del rischio e la predisposizione di procedure di lavoro.

Finalità
Si tratta di uno strumento al servizio di RSPP, RLS e lavoratori esposti al rischio di contatto o avvicinamento a linee elettriche aeree, per prevenirne gli effetti attraverso una puntuale valutazione e gestione (ad esempio, predisponendo opportune procedure di lavoro ed adottando misure di prevenzione).

Il rischio
Ricorda INAIL che nel Testo Unico di Sicurezza (D.lgs. 81/2008, artt. 83 e 117), è fatto obbligo al datore di lavoro di provvedere affinché i lavori svolti in vicinanza di parti attive (che di solito sono lavori non elettrici) non siano eseguiti a distanze inferiori ai limiti di cui alla Tabella 1 dell'Allegato IX al Testo Unico, salvo disposizioni organizzative e procedurali idonee a proteggere i lavoratori dai conseguenti rischi.
Spesso in aree di cantiere sono occorsi infortuni gravi o addirittura mortali dovuti al contatto o all'avvicinamento di attrezzature di lavoro o di macchine utensili a linee elettriche aeree.
Inoltre, l'avvicinamento alle linee elettriche in aeree di media o alta tensione può causare scariche elettriche e folgorazione anche se non vi è stato contatto. Negli infortuni causati da contatto o avvicinamento alle linee elettriche aeree sono coinvolti, in prevalenza, lavoratori che utilizzano mezzi o attrezzature con parti che durante il lavoro possono arrivare nei pressi delle linee, come gli operatori del settore edile e di ingegneria civile che lavorano in cantieri che si sviluppano in vicinanza di tali linee.
I mezzi coinvolti sono spesso betoniere con bracci articolati per lo scarico del calcestruzzo, piattaforme di lavoro elevabili (PLE), carrelli semoventi o autogru. Tuttavia un certo numero di incidenti si è verificato anche con l'uso di scale o trabattelli o altre attrezzature o durante lavori con utensili.

Riferimenti bibliografici:
Lavori in prossimità di linee elettriche aeree - Valutazione del rischio e misure di prevenzione
DIT INAIL
Ottobre 2016



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.inail.it 

Potrebbe interessarti anche

Impianti: nuove Linee guida per le comunicazioni dei valori di potenza
Impianti termici: nuove linee guide dell'ENEA
Piattaforme elevabili, un commento alle Linee guida della Regione Lombardia
Registro unico d'impianto elettrico: una guida EPC