IN GAZZETTA

Legge di Bilancio 2018: dalle infrastrutture alla messa in sicurezza del territorio

3 gennaio 2018
Camera dei Deputati

In vigore dal 1 gennaio 2018, la legge di Bilancio 2018 (Legge 27 dicembre 2017, n. 205) pubblicata sul Suppl. Ordinario n. 62 alla Gazzetta n.302 del 29-12-2017.
Il Senato ha approvato il provvedimento nella giornata del 30 novembre e lo ha quindi trasmesso alla Camera (A.C. 4768), che ne ha sua volta terminato l'esame il 22 dicembre (A.C. 4768 A/R) ritrasmettendolo al Senato per l'approvazione definitiva il 23 dicembre 2017.

All'interno del testo del DDL poi approvato sono stati diversi i riferimenti al mondo dell'edilizia, in particolare alle detrazioni per la riqualificazione energetica e per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale; inoltre, riferimenti al mondo delle infrastrutture ed agli impianti energetici.

Infrastrutture
Il disegno di legge provvede al rifinanziamento del Fondo per gli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale del Paese (istituito dalla legge di bilancio per il 2017), che è destinato a finanziare interventi in materia, tra l'altro, di trasporti e viabilità, nonché infrastrutture ed edilizia pubblica. Sono state rimodulate le quote delle risorse del citato Fondo per una serie di interventi, prevalentemente di competenza del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (trasporto rapido di massa; fondo per la progettazione delle amm.ni centrali; eliminazione delle barriere architettoniche; contributi all'ANAS; programma di recupero alloggi ERP di comuni e IACP; contributi a Ferrovie dello Stato).

Messa in sicurezza degli edifici
Si prevede, altresì, per il triennio 2018-2020, l'assegnazione di contributi ai comuni per investimenti in opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio. E' incrementato di 10 milioni di euro, a decorrere dal 2018, il Fondo destinato ai piccoli comuni per il finanziamento di una serie di interventi ambientali e infrastrutturali.
Per quanto riguarda il sostegno degli investimenti è altresì prevista l'istituzione, presso il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, del Fondo per la progettazione degli enti locali con una dotazione di 30 milioni di euro annui per il periodo 2018-2030, destinato al cofinanziamento di opere di messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche.

Reti viarie
E' autorizzata una spesa di 120 milioni per il 2018 e di 300 milioni per ciascuno degli anni dal 2019 al 2023, per la realizzazione di interventi relativi a programmi straordinari di manutenzione della rete viaria di province e città metropolitane.
È altresì, disciplinata la verifica preventiva dell'Autorità nazionale anticorruzione (ANAC) sulla correttezza della procedura adottata da ANAS per la definizione degli accordi bonari e/o delle transazioni con le imprese appaltatrici.
In materia infrastrutturale rileva, inoltre, l'adozione di un Piano nazionale di interventi nel settore idrico e il riconoscimento di un contributo, sotto forma di credito d'imposta, per gli interventi di ristrutturazione degli impianti sportivi.

Riferimenti normativi:
LEGGE 27 dicembre 2017, n. 205
Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020.
(GU Serie Generale n.302 del 29-12-2017 - Suppl. Ordinario n. 62)
Entrata in vigore del provvedimento: 01/01/2018



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.camera.it