Edilizia
 STABILITÀ 2015
Legge Stabilità 2015: le novità per il recupero del patrimonio edilizio
12 gennaio 2015
fonte: 
area: Edilizia
Legge Stabilità 2015: le novità per il recupero del patrimonio edilizio Nella Legge di Stabilità 2015- L.23 dicembre 2014, in vigore dal 1 gennaio 2015 (per i cui contenuti si rimanda al dossier Camere) sono molti i provvedimenti che riguardano da vicino il mondo dell'edilizia ed il settore energetico. In particolare si segnalano i provvedimenti in materia di riqualificazione energetica, scolastica e antisismica, tratti dal dossier della Camera.


Recupero del Patrimonio edilizio
Il comma 47 proroga le detrazioni per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica, mantenendo sostanzialmente anche per il 2015 le percentuali in vigore per il 2014 (50% per il recupero edilizio e per l'acquisto di mobili; 65% per gli interventi di riqualificazione energetica, inclusi quelli relativi alle parti comuni degli edifici condominiali).
La detrazione del 65% è estesa per le spese sostenute, dal 1°gennaio 2015 fino al 31 dicembre 2015, per le spese di acquisto e posa in opera delle schermature solari (fino a 60.000 euro) e per l'acquisto e la posa in opera degli impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, nel limite massimo di detrazione di 30.000 euro.

Interventi antisismici e Patto di Stabilità
Per gli interventi in funzione antisismica effettuati fino al 31 dicembre 2015 la detrazione è aumentata dal 50 al 65%.
Il comma 48, inserito al Senato, modificando l'articolo 16-bis del TUIR, estende da sei mesi a diciotto mesi il periodo di tempo entro il quale le imprese di costruzione o ristrutturazione (ovvero le cooperative edilizie) devono vendere o assegnare l'immobile oggetto di interventi di restauro e risanamento conservativo e di ristrutturazione edilizia (riguardanti l'intero fabbricato) per beneficiare della detrazione per ristrutturazione edilizia (al 50% nel 2015, successivamente al 36 %).
Inoltre, il comma 502, inserito al Senato, dispone per l'anno 2015 l'esclusione dal patto di stabilità interno delle spese sostenute dai comuni interessati dagli eventi sismici dei giorni 20 e 29 maggio 2012 con risorse proprie provenienti da erogazioni liberali e donazioni da parte di imprese e privati purché finalizzate a fronteggiare gli eccezionali eventi sismici e la relativa ricostruzione per un importo massimo complessivo pari a 5 milioni di euro. Le corrispondenti spese da escludere dal patto di stabilità interno sono determinate: dalla regione Emilia-Romagna nei limiti di 4 milioni di euro; dalle regioni Lombardia e Veneto nei limiti di 0,5 milioni di euro ciascuna. Entro il 30 giugno 2015 le regioni dovranno comunicare al Ministero dell'economia e delle finanze e ai comuni interessati gli importi delle spese da escludere dal patto.
Il comma prevede la compensazione dei conseguenti effetti finanziari in termini di fabbisogno e di indebitamento netto, pari a 5 milioni per il 2015, attraverso il corrispondente utilizzo del Fondo per la compensazione degli effetti finanziari non previsti a legislazione vigente conseguenti all'attualizzazione di contributi pluriennali. Per ulteriori informazioni sulle modifiche relative ai patronati si suggerisce la lettura del Dossier Camere sulla Legge di Stabilità (punti 502-504 e 661-665).

Edifici scolastici
Il comma 152, inserito al Senato autorizza la spesa di 5 milioni di euro nel 2015 per gli interventi di messa in sicurezza e ristrutturazione degli edifici scolastici dei comuni della Sardegna danneggiati dagli eventi alluvionali del mese di novembre 2013.

Riferimenti normativi:
LEGGE 23 dicembre 2014, n. 190
Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2015).
(GU Serie Generale n.300 del 29-12-2014 - Suppl. Ordinario n. 99)
Note: Entrata in vigore del provvedimento: 01/01/2015


Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.gazzettaufficiale.it 
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!
Selezionate per te da InSic