SafetyExpo 2018
STRUMENTI OPERATIVI
Lavori in copertura: nuovo quaderno INAIL sulle misure di prevenzione e protezione
fonte: 
Redazione InSic.it
area: 
Edilizia
Lavori in copertura: nuovo quaderno INAIL sulle misure di prevenzione e protezione INAIL segnala la pubblicazione online liberamente accessibile, del nuovo Quaderno di ricerca n. 15 "Esecuzione in sicurezza dei lavori in copertura. Misure di prevenzione e protezione", realizzato dal Dipartimento innovazioni tecnologiche e sicurezza degli impianti, prodotti e insediamenti antropici dell'Istituto.

Lo studio affronta le problematiche di sicurezza dei lavoratori che eseguono attività su coperture ed identifica le istruzioni tecniche per i progetti relativi ad attività inerenti le coperture di nuove costruzioni come di edifici esistenti, prevedendo l'applicazione di idonee misure preventive e protettive atte a consentire, nei successivi interventi, impiantistici o di manutenzione, l'accesso, il transito e l'esecuzione dei lavori in quota in condizioni di sicurezza.
Il Quaderno cerca, inoltre, di identificare e fornire informazioni e dati agli operatori di settore che possono essere utilizzati anche dalle istituzioni pubbliche per la loro attività di verifica, controllo e indirizzo per condividere le misure di sicurezza da adottare per l'esecuzione delle attività sulle coperture.

Nel Volume si ricorda che non esiste una legislazione nazionale specifica, che prescriva la dotazione sulle coperture di sistemi necessari a garantire la sicurezza dei lavoratori che vi svolgono attività: le regioni hanno dunque legiferato riguardo alle misure preventive e protettive atte a consentire l'accesso, il transito e l'esecuzione dei lavori in quota in condizioni di sicurezza negli interventi sulle coperture.
Si tratta di norme non armonizzate, e ciò non facilita il lavoro dei vari soggetti coinvolti; l'unico apporto è quello delle norme UNI che affrontano, anche se indirettamente, l'argomento.
Sempre le norme regionali, non prevedono più l'obbligo "generico" dell'installazione dei sistemi di ancoraggio, ma l'adozione di misure a carattere permanente, ma è possibile utilizzarne di tipo provvisorio (non permanente, quindi), nei casi in cui sulle coperture esistenti non sia possibile adottare misure permanenti, a causa di caratteristiche strutturali non idonee oppure contrastanti con prescrizioni regolamentari o con norme di tutela riguardanti l'immobile interessato dall'intervento.
La pubblicazione, che non si qualifica come del tutto esaustiva, individua alcune misure di prevenzione e protezione per l'accesso (piattaforme di lavoro mobili elevabili, ponteggi, scale a pioli anticaduta, scale portatili, trabattelli), altre relative al transito e all'esecuzione (parapetti di sommità, parapetti provvisori, reti di sicurezza, ancoraggi e sistemi di ancoraggio, dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall'alto).

Riferimenti bibliografici:
Esecuzione in sicurezza dei lavori in copertura. Misure di prevenzione e protezione
di Luca Rossi
Prodotto: Volume - Collana Quaderni di ricerca
Edizioni: Inail - ottobre 2017

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.inail.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: