Norme tecniche per le Costruzioni 2018
EDILIZIA SCOLASTICA
Istituito il Fondo immobiliare per l'edilizia scolastica e il territorio
fonte: 
Redazione InSic.it
area: 
Edilizia
Istituito il Fondo immobiliare per l'edilizia scolastica e il territorio Italia Sicura rilancia la notizia del nuovo fondo da 74 milioni di euro, dedicato alla riqualificazione o costruzione ex novo di edifici scolastici nei Comuni italiani, promosso da Anci, Agenzia del Demanio, Miur e Invimit e presentato il 27 luglio a Roma nella sede Anci.
Il Fondo si rivolgerà dapprima a 6 Comuni in una prima fase e poi permetterà di redigere linee guida operative e replicabili per favorire investimenti e rigenerazione urbana sul patrimonio immobiliare di piccole, medie e grandi amministrazioni.

Gli obiettivi

Fra gli obiettivi dichiarati:
-realizzare nuovi poli scolastici innovativi riqualificando immobili di proprietà del Comune dismessi o non utilizzati;
-rigenerare e valorizzare il patrimonio immobiliare dismesso o non utilizzato degli enti locali;
-puntare alla valorizzazione del patrimonio immobiliare da rendere efficiente in termini sia economici che finanziari.

In vista la sistemazione di sei nuovi complessi scolastici con classe energetica A e servizi innovativi, 23.000 mq di scuole rigenerate, 18 mesi dall'avvio del Fondo per realizzare le nuove scuole, investimenti su scuole pari a 27 milioni, contributo del MIUR di sei milioni, investimenti dei Comuni di 11 milioni ( derivanti da immobili dismessi o non utilizzati), effetto moltiplicatore delle risorse investite in rapporto 1/6 ( 11 milioni investiti generano investimento sul territorio di 68 milioni).

Si spiega su ItaliaSicura che il sistema integrato di fondi immobiliari sarà gestito da Invimit che beneficerà dei contributi pubblici messi a disposizione dal Miur per la modernizzazione dell'edilizia scolastica.
I primi 6 Comuni: Osimo (An), Isola Di Capo Rizzuto (Kr), Robbiate (Lc), Grumolo delle Abbadesse (Vi), Monte Prandone (Ap) realizzeranno sia edifici scolastici ex novo sia rigenerazione di patrimonio, attingendo a risorse appositamente costituite.

In particolare si prevede:
-l'investimento di Invimit Sgr attraverso il Fondo I3 Core Comparto Territorio con 57,8 milioni di euro di equity e dei Comuni con l'apporto di immobili per un valore di 11 milioni
- contributi del Miur pari a 5,9 milioni di euro.

Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: