Norme tecniche per le Costruzioni 2018
NORME TECNICHE
Gru mobili e stabilità, in vigore due nuove UNI
fonte: 
Redazione InSic.it
area: 
Edilizia
Gru mobili e stabilità, in vigore due nuove UNI UNI annuncia l'entrata in vigore dal 3 novembre della UNI ISO 11660-2:2016 che stabilisce i requisiti specifici relativamente all'accesso, protezioni e vincoli per le gru mobili, così come definiti nella ISO 4306-1.
In vigore anche la UNI ISO 4305:2016 riguarda la stabilità degli apparecchi e si applica alle gru mobili come definite nella ISO 4306-2, per esempio apparecchi montati su ruote (pneumatici) o cingoli, con o senza stabilizzatori.

La prima norma, la UNI ISO 11660-2:2016 stabilisce i requisiti generali per l'accesso alle stazioni di comando e alle altre aree delle gru, durante il normale funzionamento, la manutenzione, le ispezioni, il montaggio e lo smontaggio. Si occupa anche di protezioni e vincoli in generale, per quanto riguarda la tutela delle persone sopra o vicino alla gru con riguardo alle parti in movimento, alla caduta di oggetti o alle parti sotto tensione.

La seconda norma, la UNI ISO 4305:2016 specifica le condizioni che devono essere prese in considerazione quando si verifica la stabilità di una gru mobile attraverso il calcolo, supponendo che il funzionamento della gru sia su una superficie stabile e piana (fino a 1% di gradiente).

Riferimenti normativi:
UNI ISO 11660-2:2016
Apparecchi di sollevamento - Accesso, protezioni e vincoli - Parte 2: Gru mobili
Data entrata in vigore : 03 novembre 2016

UNI ISO 4305:2016
Gru mobili - Determinazione della stabilità
Data entrata in vigore : 03 novembre 2016

Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: