DALLE REGIONI

Grandi opere: dalla Lombardia Linee guida per la sicurezza in cantiere

18 aprile 2016
Redazione InSic

La Direzione Generale Sanità della Regione Lombardia ha recentemente approvato, con Decreto n.3221 del 12.04.2016 le "Linee d'indirizzo per la prevenzione e la sicurezza dei cantieri per opere di grandi dimensioni e rilevante complessità e per la realizzazione di infrastrutture strategiche".

Le Linee guida valgono per tutte le opere inserite (o che lo saranno in futuro) nel programma delle infrastrutture strategiche (PIS) allegato al documento di economia e finanza (DEF).
Inoltre, a livello locale, i vari Comitati di Coordinamento Provinciali (ex art. 7 del D.Lgs 81/2008 e s.m.i.) potranno valutare l'opportunità di estendere le linee di indirizzo anche per opere non contenute nel PIS, ma comunque valutate di elevata rilevanza economica e strategica. Per la concreta adozione delle linee di indirizzo e buone pratiche individuate nel presente documento si rinvia al loro recepimento e adeguamento nell'ambito dei protocolli adottati per le singole opere.

Una linea di indirizzo per la sicurezza
Il documento, si pone come "linea d'indirizzo", in quanto non intende dire alle imprese, alle pubbliche amministrazioni o ai committenti come organizzare il lavoro, quanto ribadire e sottolineare che l'aspetto dell'organizzazione del lavoro, una corretta organizzazione del lavoro, è fondamentale per una efficace gestione della salute e sicurezza.
Inoltre dovrebbero orientare le scelte concrete, anche con l'obiettivo di garantire la sicurezza e la salute dei lavoratori, e chiedere garanzie al fine di minimizzare gli effetti dell'accresciuto carico antropico e dell'accresciuta domanda di servizi nel settore sanitario e sociale durante le fasi di realizzazione.
Le Linee guida affrontano i seguenti temi fondamentali:
a) il sistema della prevenzione in una grande opera (governo della prevenzione, flussi informativi, rapporti tra Enti Pubblici e imprese ai diversi livelli, forze sociali);
b) le problematiche tecniche (caratteristiche delle principali opere, caratteristiche e requisiti igienicosanitari dei campi base, procedure di sicurezza per possibili interferenze con opere viabilistiche esistenti);
c) l'attività di controllo;
d) la tutela del cittadino-lavoratore.

Gli obiettivi
Le Linee guida, si legge in premessa, dovrebbero stimolare l'adozione di protocolli sottoscritti tra istituzioni locali e le imprese in materia di igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro e favorirne l'integrazione all'interno dei dispositivi contrattuali e/o nei capitolati d'appalto, possibilmente come parte integrante dei Protocolli di Legalità. Inoltre, dovrebbero favorire l'implementazione di un Sistema Informativo che consenta agli organi di vigilanza e agli altri portatori di interesse, con vari livelli di accesso ai dati e un sistematico monitoraggio delle opere in sviluppo, degli infortuni, degli interventi di sopralluogo, dei risultati.
Inoltre, fra le ulteriori finalità messe in luce del Documento si ricorda che l'obiettivo della Regione è quello di
-perseguire indici di frequenza e gravità degli infortuni inferiori rispetto ai valori riscontrati nel comparto delle costruzioni nel triennio precedente sia a livello regionale che nazionale attraverso la costruzione di una organizzazione ottimale del sistema di prevenzione e protezione e opportune soluzioni tecniche di problemi specifici;
-garantire adeguata assistenza sanitaria di base;
-garantire una buona vivibilità dei campi base in cui alloggiano i lavoratori.
In allegato le "Linee d'indirizzo per la prevenzione e la sicurezza dei cantieri per opere di grandi dimensioni e rilevante complessità e per la realizzazione di infrastrutture strategiche"



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.welfare.regione.lombardia.it 

Allegati

Decreto n.3221 del 12.04.2016 - Linee d'indirizzo per la prevenzione e la sicurezza dei cantieri per opere di grandi dimensioni e...
- DECRETO3221_2016.pdf (928 kB)

Potrebbe interessarti anche

Piattaforme elevabili, un commento alle Linee guida della Regione Lombardia
Regione Lombardia: prorogata la nuova zonazione sismica
Piattaforme elevabili: dalla Lombardia Linee guida per i cantieri
Impianti termici: la Regione Lombardia approva le nuove disposizioni
Lombardia: le linee guida sulle terre e rocce da scavo