IN GAZZETTA

Finanziamenti ambientali: chiusura e proroga di Horizon 2020 e Kyoto Scuole

26 ottobre 2016
Redazione InSic.it

Sulla Gazzetta Ufficiale (n.250 del 25-10-2016) il Ministero Ambiente due diversi comunicati, la chiusura del Bando Horizon e del Fondo Kyoto Scuole. Il primo è un Progetto di ricerca a valere sul Programma operativo nazionale Imprese e competitività 2014-2020 FESR che ha già chiuso la procedura di presentazione delle domande a poche ore dalla apertura (prorogata per motivi tecnici). Il secondo riguarda l'efficentamento degli edifici scolastici (vedi il nostro aggiornamento)e proroga a giugno 2017 la presentazione delle istanze di finanziamento.

Quanto al bando Horizon, il Decreto direttoriale del 4 agosto 2016 fissava il primo giorno di presentazione delle domande al 17 ottobre ma, per problemi tecnici è stato disposto con successivo decreto la proroga del primo giorno, al 18 ottobre, pertanto le domande presentate dalle ore 10.00 alle ore 19.00 dei giorni 17 e 18 ottobre 2016 si intendono come presentate nello stesso giorno.
Le domande di presentazione sono state interrotte il giorno 18 ottobre e già con Decreto direttoriale del 24 ottobre è stata pubblicata la graduatoria delle stesse.

Per il Fondo Kyoto Scuole, il Comunicato annuncia la proroga alle ore 17,00 del 30 giugno 2017, della scadenza del termine di presentazione delle domande di concessione di finanziamenti a tasso agevolato per la realizzazione degli interventi di cui al DM 22 febbraio 2016, n. 40.

Facciamo il punto sui due Bandi, ricostruendone la storia.

Bando Horizon
Horizon 2020 è un progetto di ricerca e sviluppo sostenuto dal Programma operativo nazionale Imprese e competitività 2014-2020 FESR: ecco i decreti che ad essi riferiscono
-il decreto ministeriale 1 giugno 2016 ha istituito il Bando con dotazione finanziaria di 180 milioni di euro, di cui 150 milioni di euro per i progetti di ricerca e sviluppo realizzati nelle regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e 30 milioni di euro per i progetti di ricerca e sviluppo realizzati nelle regioni in transizione (Abruzzo, Molise e Sardegna) a valere sull'Asse I, Azione 1.1.3. del Programma Operativo Nazionale "Imprese e competitività" 2014-2020 FESR.
-il decreto direttoriale 4 agosto 2016 (modificato dal decreto direttoriale 14 settembre 2016) ha definito il termine di apertura e le modalità per la presentazione delle domande di agevolazioni, le condizioni, i punteggi massimi e le soglie minime. La domanda andava presentata in via esclusivamente telematica dalle ore 10.00 alle ore 19.00 di tutti i giorni lavorativi, dal lunedì al venerdì, a partire dal 17 ottobre 2016, pena l'invalidità e l'irricevibilità, utilizzando la procedura disponibile nel sito internet del Soggetto gestore per la richiesta delle agevolazioni.
- con il Comunicato pubblicato sulla GU n.250 del 25-10-2016 è stato annunciato il decreto direttoriale 17 ottobre 2016 che, in considerazione dei problemi tecnici verificatisi nel primo giorno di presentazione delle domande tramite la procedura telematica, ha disposto la proroga della chiusura del predetto primo giorno di presentazione al 18 ottobre 2016. Conseguentemente, le domande presentate dalle ore 10.00 alle ore 19.00 dei giorni 17 e 18 ottobre 2016 si intendono come presentate nello stesso giorno.
- il decreto direttoriale 18 ottobre 2016 ha disposto, a partire dalle ore 19.00 del 18 ottobre 2016, la sospensione dei termini di presentazione delle domande di agevolazioni.
- il decreto direttoriale 24 ottobre 2016 ha quindi definito la graduatoria delle domande per l'ammissione all'istruttoria.

Fondo Kyoto
Si tratta di un bando ministeriale valere sul Fondo Kyoto per l'efficientamento energetico degli edifici scolastici, ai sensi dell'articolo 9 del DL 91/2014.
- Il comunicato ministeriale su Gazzetta Ufficiale n. 93 del 21 aprile 2016 ha aperto la procedura di presentazione delle domande di ammissione
- Il DM 40/2016 ha riprogrammato il bando attraverso la concessione di finanziamenti a tasso agevolato (0,25%), la realizzazione di interventi di efficientamento energetico sugli edifici di proprietà pubblica destinati ad uso scolastico ed universitario, ivi compresi gli asili nido e gli istituti per l'alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM).
- Il Decreto interministeriale n. 66 del 14 aprile 2015, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 109 del 13 maggio 2015 ha dettato le modalità di accesso al bando, di concessione e di erogazione dei finanziamenti a tasso agevolato: le risorse disponibili ammontano ad euro 247.093.955,15 e saranno assegnate sulla base dell'ordine cronologico di ricezione delle istanze, previo verifica della corretta compilazione e delle completezza documentale delle stesse.
- ora con Comunicato (n.250 del 25-10-2016) si annuncia la pubblicazione del decreto che stabilisce la proroga dei termini per la presentazione delle domande di ammissione ai finanziamenti agevolati. La nuova scadenza per le istanze è fissata per le ore 17,00 del 30 giugno 2017.



Potrebbe interessarti anche

Efficientamento energetico di edifici scolastici: proroga al 31 dicembre 2018
Efficientamento edifici scolastici: riprogrammate le risorse Kyoto