APPROFONDIMENTO

Facciate ventilate: l'uso delle barriere antincendio

12 gennaio 2016
Rivista Antincendio

Proponiamo un anteprima dell'articolo, tratto dalla rivista Antincendio n.12/2015, sulla progettazione delle facciate ventilate e le problematiche connesse con la ventilazione e l'uso delle barriere antincendio, prendendo a riferimento un contributo tecnico internazionale presentato a Parigi nel 2013 in un convegno internazionale proprio sull'argomento.

In molti casi nella progettazione delle facciate degli edifici, sia per ragioni connesse al contenimento energetico e al benessere degli occupanti sia per ragioni di protezione vera e propria della costruzione (dalla pioggia, dalla presenza di muffa oppure dall'attacco da parte di funghi), vi è la necessità di creare, attorno all'involucro edilizio, spazi o intercapedini (usualmente di ridotte dimensioni) capaci di garantire flussi verticali di aria.
Tuttavia tali spazi esterni o corridoi d'aria, che danno origine alle cosiddette "facciate ventilate", costituiscono anche un facile percorso per la rapida e, a volte, "nascosta" propagazione di un incendio. Nella pratica costruttiva vengono spesso impiegati prodotti che, pur manifestando la capacità di limitare gli effetti della propagazione del fuoco, sembrano non essere provvisti, in relazione al particolare scenario di incendio cui possono essere sottoposti, di idonee metodologie di prova unificate a livello europeo, capaci di accertarne le reali caratteristiche prestazionali.

Nell'articolo di L. Mazziotti, Dirigente dell'Area I Coordinamento e Sicurezza del Lavoro della D.C.P.S.T. - Vicario del Direttore Centrale, pubblicato sulla rivista Antincendio, e qui pubblicato in estratto (vedi allegato a notizia) viene esaminata tale problematica, sulla scorta di un interessante contributo tecnico proveniente dalla Norvegia e presentato nel corso del "Seminario Internazionale sulla sicurezza della facciate" tenutosi a Parigi nel corso del 2013 ("Fire spread modes and performance of fire stops in vented façade constructions - overview and standardization of test methods", Geir Jensen - COWI AS Trondheim, Norvegia).

L'articolo riporta gli orientamenti di progettazione antincendio in Italia, ma anche, nei paragrafi successivi a quello offerto gratuitamente ai nostri lettori, anche i risultati della ricerca sull'argomento in Europa ed un'analisi sulle Tipologie di barriere utilizzate nelle facciate ventilate.

Per avere accesso all'articolo completo occorre abbonarsi alla rivista Antincendio
PROMOZIONE: fino al 31 gennaio 2016 è possibile abbonarsi alla rivista al prezzo di 128 euro+IVA invece di 160,00+iva.
SCOPRI COME!!

Riferimenti bibliografici:
Facciate ventilate: l'uso delle barriere antincendio
Lamberto Mazziotti
Rivista Antincendio n.12/2015



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.insic.it 
oppure scrivi a amsl@epcperiodici.it  

Allegati

Facciate ventilate: l'uso delle barriere antincendio - L.Mazziotti - Antincendio n.12/2015
- Mazziotti_12_15.pdf (1251 kB)

Potrebbe interessarti anche

Sicurezza delle facciate civili: i VV.F. si confrontano a livello internazionale
Facciate di edifici civili, come progettare la sicurezza antincendio
Requisiti antincendio delle facciate, nuova Guida VV.F.
Una veste grafica per la nuova Guida Tecnica sui requisiti antincendio delle facciate