DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Autorizzazioni paesaggistiche: verso la razionalizzazione delle procedure

17 giugno 2016
Redazione InSic

Il Consiglio dei Ministri del 15 giugno, oltre ad annunciare l'approvazione di due prossimi decreti legislativi in materia di SCIA delegati dalla Legge di riforma PA, ha riportato dell'approvazione, ancora in esame preliminare, di un decreto di razionalizzazione delle norme in materia di autorizzazione paesaggistica.

Promosso dal ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini, si tratta di un DPR che dovrà individuare gli interventi esclusi dall'autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura autorizzatoria semplificata ai sensi dell'art. 12 del decreto legge 31 maggio 2014 n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 luglio 2014, n. 106, come modificato dall'articolo 25 del decreto legge 12 settembre 2014, n. 133, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 novembre 2014, n. 164.

Inoltre, il regolamento razionalizza le procedure per l'autorizzazione paesaggistica per gli interventi di lieve entità, come l'eliminazione delle barriere architettoniche. L'obiettivo è ridurre il peso burocratico sui cittadini e il carico di lavoro per l'amministrazione.



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.governo.it 

Potrebbe interessarti anche

Pianificazione paesaggistica e coinvolgimento degli organi statali
Sblocca-Italia: un volume EPC sulle novità per edilizia, urbanistica e paesaggio
Autorizzazioni paesaggistiche: esclusa la competenza della Corte di Giustizia UE
Autorizzazione paesaggistica: termini per i pareri della PA
Autorizzazione paesaggistica, verso un regime semplificato per interventi di lieve entità