Norme tecniche per le Costruzioni 2018
MODULISTICA
Attività commerciali ed edili: nuovi modelli unificati
fonte: 
Redazione Banca Dati Sicuromnia
area: 
Edilizia
Attività commerciali ed edili: nuovi modelli unificati Dopo l'Accordo del 4 maggio 2017, raggiunto tra il Governo, le Regioni e gli Enti locali concernente l'adozione di moduli unificati e standardizzati per la presentazione delle segnalazioni, comunicazioni e istanze in materia di attività commerciali e assimilate, la Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Conferenza Unificata siglano un altro Accordo in data 6 luglio 2017 (ma pubblicato sulla GU del 16 agosto 2017) concernente l'adozione di moduli unificati e standardizzati per la presentazione delle segnalazioni, comunicazioni e istanze

I moduli sono stati adottati ai sensi dell'art. 2, comma 1 del decreto legislativo 30 giugno 2016, n. 126 («Attuazione della delega in materia di segnalazione certificata di inizio attività (SCIA), a norma dell'art. 5 della legge 7 agosto 2015, n. 124»), all'allegato 1 in materia di attività commerciali e assimilate e all'allegato 2 in materia di attività edilizia.

Le attività commerciali

Per le attività commerciali, i moduli unificati e semplificati oggetto del presente accordo riguardano:
• Panifici
• Tintolavanderie
• Somministrazione di alimenti e bevande al domicilio del consumatore
• Somministrazione di alimenti e bevande in esercizi posti nelle aree di servizio e/o nelle stazioni
• Somministrazione di alimenti e bevande nelle scuole, negli ospedali, nelle comunità religiose, in stabilimenti militari o nei mezzi di trasporto pubblico
• Autorimesse
• Autoriparatori

La scheda anagrafica, già approvata nell'Accordo del 4 maggio 2017 resta comune a tutte le attività e costituisce parte integrante di ciascun modulo.
Le amministrazioni comunali, alle quali sono rivolte domande, segnalazioni e comunicazioni, hanno l'obbligo di pubblicare sul loro sito istituzionale entro e non oltre il 20 ottobre 2017 i moduli unificati e standardizzati, adottati con il presente accordo del 6 luglio e adattati, ove necessario, dalle Regioni in relazione alle specifiche normative regionali entro il 30 settembre 2017 (con le modalità previste dall'articolo 1).
L'obbligo di pubblicazione della modulistica è assolto anche attraverso il
- Rinvio (link) alla piattaforma telematica di riferimento.
- Rinvio (link) alla modulistica adottata dalla Regione, successivamente all'accordo e pubblicata sul sito istituzionale della Regione stessa.
La mancata pubblicazione dei moduli e delle informazioni indicate sopra entro il 20 ottobre 2017 costituisce illecito disciplinare punibile con la sospensione dal servizio con privazione della retribuzione da tre giorni a sei mesi (articolo 2, comma 5, decreto legislativo n. 126 del 2016).

Attività edilizie

Nell'Allegato II si specifica che il modulo unificato e semplificato riguarda il Permesso di Costruire (PdC).
Le amministrazioni comunali, alle quali sono rivolte domande, segnalazioni e comunicazioni, hanno l'obbligo di pubblicare sul loro sito istituzionale entro e non oltre il 20 ottobre 2017 i moduli unificati e standardizzati, adottati con l'accordo del 6 luglio e adattati, ove necessario, dalle Regioni in relazione alle specifiche normative regionali entro il 30 settembre 2017 (con le modalità previste dall'articolo 1).
L'obbligo di pubblicazione della modulistica è assolto anche attraverso il
- Rinvio (link) alla piattaforma telematica di riferimento;
- Rinvio (link) alla modulistica adottata dalla Regione, successivamente all'accordo e pubblicata sul sito istituzionale della Regione stessa.
La mancata pubblicazione dei moduli e delle informazioni indicate sopra entro il 20 ottobre 2017 costituisce illecito disciplinare punibile con la sospensione dal servizio con privazione della retribuzione da tre giorni a sei mesi (articolo 2, comma 5, decreto legislativo n. 126 del 2016).

Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: