APPROFONDIMENTO

Asseverazione in edilizia: il punto sulle iniziative della CNCPT

12 maggio 2014
Rivista Ambiente&Sicurezza sul lavoro

La rivista Ambiente&Sicurezza sul lavoro ha pubblicato sul numero di aprile, una interessante intervista a Giuseppe Moretti, Direttore della Commissione nazionale per la prevenzione infortuni, l'igiene e l'ambiente di lavoro dei comitati Paritetici Territoriali (CNCPT), ad un anno dalla pubblicazione della Prassi di Riferimento per l'Asseverazione in edilizia parte dell'Uni nel febbraio 2013.

Giuseppe Moretti ha infatti coordinato le attività della rete dei Comitati paritetici territoriali per la elaborazione della Prassi di Riferimento (Uni/PdR 2: 2013) che stabilisce gli "Indirizzi operativi per l'asseverazione nel settore delle costruzioni edili e di ingegneria civile".
Nella rubrica "Asseverazione in edilizia, i primi passi verso l'applicazione delle procedure", Moretti, intervistato dalla dottoressa Gabriella Galli (Responsabile Ufficio Salute e Sicurezza UIL) risponde alle domande circa le iniziative assunte dalla CNCPT per garantire l'omogenea attuazione delle procedure di asseverazione sull'intero territorio nazionale.

A Moretti è stato anche domandato quali sono i punti di forza del sistema di Asseverazione: il Direttore sottolinea che non vi è zona del Paese nella quale non sia presente un CPT attivo, o una struttura per l'appunto alla quale l'impresa non possa rivolgersi, e la stipula di un accordo con INAIL soprattutto per l'informazione attraverso la quale è possibile raggiungere tutte le imprese.
L'intervista analizza poi i contenuti di questo accordo con INAIL che tocca diversi aspetti, quali l'attività di formazione, la campagna di informazione e gli interventi sui criteri con cui le aziende possono accedere ai finanziamenti.
Moretti descrive anche i contenuti del percorso formativo per asseveratori sostanzialmente suddiviso in tre parti fondamentali che analizzato l'inquadramento giuridico, i modelli di organizzazione e di gestione e la parte delle verifiche pratiche (anche con uscite in cantiere) per acquisire le capacità di analisi delle condizioni concrete di sicurezza di un cantiere.

Cos'è
L'Asseverazione
L'Asseverazione è un processo particolare mediante il quale si garantisce che i modelli di organizzazione e gestione della sicurezza siano effettivamente attuati e applicati dall'azienda stessa.
Il processo di asseverazione, che prende avvio con la richiesta da parte dell'impresa edile al CPT, prevede sostanzialmente tre fasi: una fase Istruttoria, caratterizzata dalla richiesta di asseverazione e dalla verifica dei pre-requisiti di accesso al servizio di asseverazione dell'impresa richiedente, una fase di Verifica durante la quale si effettua appunto la verifica e l'analisi di tutti gli obblighi documentali e un‘ultima fase, Valutativa, caratterizzata dalla valutazione del rapporto di verifica e dal rilascio dell'asseverazione.
La Prassi di Riferimento "Indirizzi metodologici e procedurali per l'asseverazione nel settore delle costruzioni edili ed ingegneria civile" è disponibile e liberamente scaricabile dal sito dell'UNI nella sezione Catalogo > Le Prassi pubblicate > UNI/PdR 2:2013 e che trovate in allegato alla notizia.

L'intervista completa è disponibile in allegato PDF



Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.insic.it 
oppure scrivi a amsl@epcperiodici.it  

Allegati

Asseverazione in edilizia, i primi passi verso l’applicazione delle procedure - G. Galli - Ambiente&Sicurezza sul lavoro 4/2014
- AML_4_2014_asseverazione.pdf (1043 kB)
 
Indirizzi operativi per l’asseverazione nel settore delle costruzioni edili e di ingegneria civile - Feb. 2013
- uni_pd_2_2013.pdf (3050 kB)

Potrebbe interessarti anche

Asseverazione in edilizia, al via la campagna Cncpt
Asseverazione nelle costruzioni: l'incontro nazionale CPT
Asseverazione nelle costruzioni, UNI analizza le nuova prassi di riferimento
Asseverazione nelle costruzioni, dalla prassi UNI al ruolo degli Organismi paritetici