SICUREZZA IN CANTIERE
Asseverazione nelle costruzioni, dalla prassi UNI al ruolo degli Organismi paritetici
fonte: 
Redazione Insic
area: 
Edilizia
Asseverazione nelle costruzioni, dalla prassi UNI al ruolo degli Organismi paritetici Lo scorso febbraio l'UNI ha pubblicato, in collaborazione con la rete dei Comitati Paritetici Territoriali (CPT), la Prassi di riferimento che stabilisce gli "Indirizzi operativi per l'asseverazione nel settore delle costruzioni edili e di ingegneria civile" (UNI/PdR 2:2013). La UNI 2:2013 detta una Prassi di riferimento alla quale si atterranno tutti i CPT della rete nazionale

Ne parliamo con Alfredo Simonetti


La Rivista Ambiente&Sicurezza sul lavoro ha intervistato sul numero 4/2013 Alfredo Simonetti, direttore dell'Organismo Paritetico CEFMECTP di Roma e provincia, ente unico nato dalla fusione della Scuola Edile di Roma (CEFME) con il Comitato Paritetico Territoriale di Roma (CTP).

Nell'intervista che troverete in allegato, il direttore ha chiarito che quando si parla di Asseverazione, si parla del "processo attraverso il quale tramite una o più verifiche, il CPT dichiara di aver esaminato la corretta adozione e l'efficace attuazione da parte dell'impresa richiedente di un modello di organizzazione e gestione della sicurezza, conforme ai requisiti di cui all'art. 30 del D.Lgs. 81/2008", attività questa demandata dal legislatore espressamente agli Organismi paritetici, così come descritti dal D.Lgs. 81/2008, all'articolo 2, comma 1, lettera ee.

Una precisazione importante, in quanto dell'Asseverazione si è parlato molto, spesso a sproposito secondo Simonetti, ed invece nell'articolo 51 del Testo unico di Sicurezza è stata opportunamente regolata, affidandola agli Organismi paritetici. "Chi, se non loro - afferma Simonetti - conosce il complesso mondo delle costruzioni ed è in grado di monitorare costantemente l'attività di cantiere, svolgendo un servizio, come prevedono gli statuti, senza alcun fine di lucro? L'Asseverazione non è un "affare commerciale", è un riconoscimento di attenzione e sensibilità dimostrata dall'impresa nella corretta valutazione dei rischi e nell'attuazione delle idonee misure di prevenzione".

Il processo di Asseverazione

L'Asseverazione è un processo mediante il quale si garantisce che i modelli di organizzazione e gestione della sicurezza siano effettivamente attuati e applicati dall'azienda stessa.
Il processo di asseverazione, che prende avvio con la richiesta da parte dell'impresa edile al CPT, prevede sostanzialmente tre fasi:- una fase Istruttoria, caratterizzata dalla richiesta di asseverazione e dalla verifica dei pre-requisiti di accesso al servizio di asseverazione dell'impresa richiedente;-una fase di Verifica durante la quale si effettua appunto la verifica e l'analisi di tutti gli obblighi documentali e - una fase Valutativa, caratterizzata dalla valutazione del rapporto di verifica e dal rilascio dell'asseverazione.

La prassi di riferimento "Indirizzi operativi per l'asseverazione nel settore delle costruzioni edili e di ingegneria civile" è disponibile e liberamente scaricabile sul sito dell'UNI.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.epc.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: