SIEMENS
 Edilizia
 APPROFONDIMENTO
Apparecchiature di sollevamento: controlli e verifiche, la normativa di riferimento
9 aprile 2018
fonte: 
area: Edilizia
Apparecchiature di sollevamento: controlli e verifiche, la normativa di riferimento Le apparecchiature di sollevamento sono da sempre indispensabili nella realizzazione di opere di costruzione e manutenzione in tutti i campi dell'ingegneria da quello industriale a quello civile.
Il Testo Unico D.Lgs. 81/08, affronta questo argomento senza però approfondirne il dettaglio operativo. La lettura e l'applicazione della normativa vigente vanno quindi integrate con l'analisi di altre fonti quali ad esempio le norme tecniche UNI ISO.
L'articolo dell'Ing. Giuseppe Romanello "Controlli e verifiche delle apparecchiature di sollevamento: analisi della normativa vigente", pubblicato sulla rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro n.3/2018.


L'articolo illustra alcune disposizioni del Testo Unico, in particolare in materia di controlli e indagini (articolo 71 del D.Lgs. 81/08 che richiama la responsabilità del datore di lavoro in merito al mantenimento in efficienza delle attrezzature di lavoro) e per le apparecchiature di sollevamento distingue dal punto di vista giuridico gli interventi di controllo periodici e quelli straordinari.

Per le gru mobili, gru trasferibili e i ponti sviluppabili su carro messi in esercizio da più di venti anni si fa riferimento all'obbligo di sottoposizione a indagini supplementari, regolamentate dal DI 11/04/2011, che al punto 3.2.3 prescrive che le indagini supplementari siano effettuate "secondo le norme tecniche", rimandando quindi a queste ultime l'approfondimento dei dettagli mancanti. Attualmente l'unica norma tecnica recepita dalla UNI è la UNI ISO 9927-1:1997. Ma si cita anche la ISO 9927-1:2009, che al punto 4.7 introduce la "valutazione straordinaria" dell'apparecchio di sollevamento, rimandando per i dettagli alla ISO 12482-1 che individua nell'IE la figura incaricata di effettuarla.

L'articolo riporta inoltre le indicazioni sulle modalità di effettuazione dell'indagine supplementare e sui contenuti della relazione finale: si richiama un documento elaborato nel maggio del 2010 da ASL e ISPESL della regione Lombardia per i funzionari regionali che effettuavano le verifiche, e che rappresenta una guida in grado di dettagliare alcuni aspetti trattati in maniera più generica nel D.Lgs. 81/08. Si richiama poi il dettato del Testo Unico su controllo delle funi e delle catene.
Due utili tabelle riportano le verifiche e i controlli negli apparecchi di sollevamento e la periodicità delle verifiche degli apparecchi di sollevamento come indicato dall'allegato VII del D.Lgs. 81/08. Infine, una tabella indica la procedura da seguire per la Verifica periodica in assenza del libretto delle verifiche ai sensi della Circolare n. 3 MLPS 13/08/2012.

Riferimenti bibliografici:
Controlli e verifiche delle apparecchiature di sollevamento: analisi della normativa vigente
Ambiente&Sicurezza sul Lavoro n.3/2018

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.insic.it 
oppure scrivi a amsl@epcperiodici.it  
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!
Selezionate per te da InSic