RICERCA
Stabilimenti RIR, aggiornato l'inventario Ispra - Ministero Ambiente
fonte: 
Redazione Insic
area: 
Tutela ambientale
Stabilimenti RIR, aggiornato l'inventario Ispra - Ministero Ambiente L'Italia avrebbe circa 1.142 stabilimenti a rischio di incidente rilevante (Rir), tipo "Seveso", e oltre il 50% di esse è concentrata in quattro regioni del nord Italia: Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto e Piemonte.
Sono i numeri dell'Annuario dei Dati ambientali 2012: giunto alla sua undicesima edizione, il volume è redatto da Ispra e aggiornato dal ministero dell'Ambiente, considerato come la più ampia e organica collezione di dati ambientali disponibile in Italia.

E proprio il Ministero ricorda i comuni maggiormente interessati: sono 756 pari al 9%. Ravenna guida la classifica delle città più esposte con 26 stabilimenti, seguita da Venezia (15) e Genova (14).
Ma gli stabilimenti Seveso sono presenti anche in altre Regioni, come Sicilia, Lazio e Campania (ciascuna con poco piu' del 6%), Toscana (circa 5%), Puglia e Sardegna (circa 4%).
Inoltre i Rir sono spesso vicini a poli petrolchimici e di raffinazione, come per esempio Trecate (nel Novarese), Porto Marghera, Ravenna e Ferrara, Gela, Priolo a Siracusa, Brindisi, Taranto, Porto Torres (Ss) e Sarroch (Ca).

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.isprambiente.gov.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: