Mese del software Progetto Sicurezza Lavoro
DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Ricostruzione ed EXPO: le proroghe varate dal Governo
fonte: 
Redazione Insic
area: 
Tutela ambientale
Ricostruzione ed EXPO: le proroghe varate dal Governo Durante il Consiglio dei Ministri del 24 aprile 2013 è stato varato un decreto legge di prossima pubblicazione (DL 43/2013), che affronta alcune importanti situazioni di criticità ambientali ed edilizie: si tratta di misure in favore delle zone terremotate del maggio 2012 e per la ricostruzione in Abruzzo, l'emergenza rifiuti a Palermo, la proroga della gestione commissariale degli impianti di depurazione in Campania, la dichiarazione di Piombino come area di crisi industriale complessa e gli interventi necessari per assicurare la realizzazione nei tempi previsti delle opere per "Expo 2015".

Per quanto riguarda le emergenze legate al settore delle costruzioni e del riammodernamento infrastrutturale, il decreto contiene riferimenti alla
-Ricostruzione ed emergenza sismica: prorogati al 31 dicembre 2014 lo stato di emergenza conseguente al sisma del 20 e 29 maggio 2012 e riaperti fino al 15 giugno 2013 i termini per la presentazione delle domande degli aventi diritto per accedere ai finanziamenti agevolati anche per il pagamento dei tributi, contributi previdenziali e assistenziali, nonché dei premi per l'assicurazione obbligatoria. Prorogata anche l'assistenza alla popolazione dell'Abruzzo, colpita dal sisma del 6 aprile 2009 per favorire la ricostruzione anche attraverso attività straordinarie di demolizione e abbattimento di edifici pericolanti e rimozione delle macerie.
-Porto di Piombino: la città viene dichiarata "area di crisi industriale complessa"e vengono dettate regole per l'ammodernamento e l'adeguamento del porto, in parte secondo il Piano regolatore del porto. Per accelerarne i lavori, il decreto dà al Presidente della Regione Toscana l'incarico di commissario straordinario, il quale si avvarrà, come soggetti attuatori, del Comune di Piombino e dell'Autorità portuale. A disposizione 90 milioni di euro per svolgere gli interventi più urgenti, ovvero il dragaggio dei fondali, il completamento dello svincolo fra la Tirrenica e il porto, il risanamento dei sedimenti contaminati del porto
-EXPO2015: per accelerare la realizzazione degli interventi, il decreto unifica le figure del Commissario straordinario del Governo con quella del Commissario generale dell'Esposizione: il nuovo Commissario Unico - che verrà nominato dal Presidente del Consiglio - saranno attribuiti poteri in deroga alla legislazione vigente a mezzo ordinanza, nonché poteri sostitutivi per risolvere eventuali criticità. Potrà essere coadiuvato da un massimo di 3 delegati da scegliere nell'ambito di riconosciute professionalità nelle discipline giuridiche, economiche ed ingegneristiche e tra soggetti di comprovata esperienza istituzionale. Uno dei delegati dovrà essere scelto nel ruolo dei Prefetti.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.governo.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: