DALLE REGIONI
Cambiamenti climatici: gli enti locali affrontano la sfida
fonte: 
Regioni.it
area: 
Tutela ambientale
Cambiamenti climatici: gli enti locali affrontano la sfida Il 3 dicembre si è svolto alla Maison de l'Europe de Paris, nell'ambito della Cop21, l'incontro 'Regions Adapt Launch Event',che ha portato alla sottoscrizione di un Protocollo d'Intesa - che costituisce la naturale estensione dell'Under2Mou - con cui i Governi sub nazionali assumono impegni precisi e vincolanti, pianificano azioni concrete di adattamento e mitigazione dei gas climalteranti e predispongono un piano di monitoraggio delle stesse.

L' "Under 2 MOU" ("Subnational Global Climate Leadership Memorandum of Understanding"), nato dalla collaborazione tra la California e il Baden-Württemberg, raccoglie i Governi subnazionali che si impegnano volontariamente entro il 2050 a ridurre le proprie emissioni climalteranti dall'80 al 95% rispetto al valore del 1990, oppure al di sotto di due tonnellate pro-capite per anno.

Spiega la Regione Lombardia che "Il governo sub-nazionale è il livello più adeguato ad affrontare il cambiamento climatico - fa presente Terzi - in quanto responsabile dello sviluppo e dell'implementazione delle politiche che hanno il maggiore impatto sul cambiamento climatico: qualità dell'aria, trasporti, energia, efficienza energetica, gestione e pianificazione del territorio, innovazione tecnologica". "Inoltre - ha aggiunto - i Governi delle Regioni e delle Città sono più vicini al territorio e possono quindi collaborare direttamente con i cittadini per rendere concreta ed efficace l'azione di contrasto e di adattamento al riscaldamento globale".

"La nostra Strategia - ha dichiarato l'assessore regionale all'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile Claudia Maria Terzi - è stata riconosciuta una best practice dalla Commissione europea ed e' la prima a livello nazionale: siamo alla guida del processo di implementazione a livello regionale delle Strategia Nazionale di Adattamento dell'Italia. Da un lato siamo impegnati a trasferire la metodologia di lavoro, in raccordo con il Ministero dell'Ambiente, e dall'altro a coinvolgere tutte le Regioni italiane, affinché' aderiscano alle diverse iniziative e reti internazionali, tra cui 'Regions Adapt'".

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.regioni.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: