STUDI E RICERCHE
Acque superficiali: guida ISPRA alla qualità nel monitoraggio biologico
fonte: 
Redazione InSic.it
area: 
Tutela ambientale
Acque superficiali: guida ISPRA alla qualità nel monitoraggio biologico Segnaliamo dal sito di ISPRA la pubblicazione: "Qualità del dato nel monitoraggio biologico: macroinvertebrati delle acque superficiali interne": un percorso volto a disegnare ed organizzare confronti interlaboratorio per la componente macrobentonica delle acque superficiali interne.

La qualità dei dati ecologici, spiega ISPRA, così come richiesto dalla recente politica di gestione ambientale, è direttamente correlata al livello di fiducia riposto nei dati analitici forniti da laboratori che operano sul territorio; la partecipazione a confronti interlaboratorio rappresenta quindi un utile strumento per garantire la validazione del dato e permette agli operatori di documentare prestazioni di buona qualità.

La guida siffusa dall'Istituto di protezione ambientale, procede alla corretta organizzazione ed esecuzione sia di confronti interlaboratorio indirizzati alla valutazione della "performance" degli operatori che all'organizzazione di specifici confronti che garantiscano il mantenimento delle competenze per gli Expert Panel.
ISPRA ha curato la stesura delle linee guida al fine di rendere fruibili i risultati dell'attività svolta attraverso un documento unico, in forma di guida per l'operatore, che evidenziasse con chiarezza le procedure per operare nell'ambito dei confronti interlaboratorio conformemente alle norme vigenti.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.isprambiente.gov.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: