ATTREZZATURE
Verifiche periodiche: quinto elenco di soggetti abilitati
fonte: 
Redazione Insic
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Verifiche periodiche: quinto elenco di soggetti abilitati Sulla Gazzetta ufficiale del 4 maggio 2013 è stato pubblicato il Comunicato del Ministero del Lavoro con cui si annuncia la pubblicazione sul sito ministeriale SicurezzaLavoro del nuovo decreto dirigenziale sui soggetti abilitati alle verifiche periodiche sulle attrezzature.

Il decreto dirigenziale 24 aprile 2013 (vedi in allegato) riporta il "Quinto elenco, di cui al punto 3.7 dell'allegato III del decreto 11 aprile 2011, dei soggetti abilitati per l'effettuazione delle verifiche periodiche di cui all'articolo 71, comma 11, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 come modificato e integrato dal decreto legislativo 3 agosto 2009, n. 106".

Il nuovo Elenco sostituisce il precedente elenco allegato al decreto dirigenziale del 19 dicembre 2012.

Ricordiamo che in base all'articolo 71 comma 11 del Testo Unico, il datore di lavoro deve sottoporre le attrezzature di lavoro a verifiche periodiche volte a valutarne l'effettivo stato di conservazione e di efficienza ai fini di sicurezza.
L'iscrizione dei soggetti abilitati a svolgere queste verifiche in un apposito elenco è previsto dal Decreto Interministeriale del 11/04/2011, che detta la disciplina delle modalità di effettuazione delle verifiche periodiche e i criteri per l'abilitazione, ai sensi dell'Alleg. VII del D.Lgs. 81/2008 ed è entrato in vigore dal 23 maggio 2012.
A decorrere da questa data, i soggetti interessati possono effettuare la richiesta di immatricolazione per l'attrezzatura in due modalità alternative. La prima è per via telematica, accedendo al portale PUNTO CLIENTE (inizialmente solo per gli utenti autenticati e registrati da INAIL); la seconda è per via cartacea, inoltrando la richiesta per posta o con modalità di consegna a mano, indirizzata al dipartimento territoriale di competenza.

Oltre alla richiesta di immatricolazione, deve essere inoltrata all'INAIL la richiesta di prima verifica periodica almeno 60 giorni prima della data di scadenza del termine per l'esecuzione della prima verifica periodica stabilita dall'allegato VII del D.Lgs. 81/2008. Al termine di tale verifica dovrà essere compilata la scheda tecnica di identificazione, riportata nell'Allegato IV del D.M., che costituirà parte integrante della documentazione dell'attrezzatura stessa, utile per le successive verifiche e la documentazione concernente deve essere tenuta presso il luogo in cui l'attrezzatura viene utilizzata.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.lavoro.gov.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: