Mese del software Progetto Sicurezza Lavoro
APPROFONDIMENTO
Su Ambiente&Sicurezza sul Lavoro 7-8/2015 si parla di...
fonte: 
Rivista Ambiente&Sicurezza sul Lavoro
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Su Ambiente&Sicurezza sul Lavoro 7-8/2015 si parla di... Il numero di Luglio della rivista Ambiente & Sicurezza sul Lavoro spazia su molteplici argomenti: si parte con una riflessione sulla gestione degli infortuni in azienda ad un'analisi di una sentenza sui costi della sicurezza omessi in sede di gara.
E ancora, le responsabilità di alcune figure: progettisti, fabbricanti, fornitori e installatori alla luce del Testo Unico di Sicurezza. Focus anche sulle normative in materia di trattori agricoli e per le merci pericolose a seguito del recepimento della direttiva UE in materia.


RUBRICHE
Fra le rubriche, spazio ad un commento sui Near Miss, la consueta rubrica sui temi del Benessere Lavorativo (focus sulle Neuroscienze applicate in azienda), e il nuovo Studio Comparato della sicurezza stavolta con riferimento agli ordinamenti di Olanda e Svezia. Infine, un riepilogo della Relazione annuale UNI e una vetrina dei prodotti delle Aziende più dinamiche del settore (che proporremo nei prossimi giorni).

INFORMAZIONI
Il Sommario completo del numero di luglio di Ambiente & Sicurezza sul Lavoro è disponibile in allegato alla notizia.
Di seguito, un abstract degli articoli di luglio 2015.
Per abbonarsi alla rivista, è disponibile il modulo da inviare via fax (06 33111043).

GLI ARTICOLI
Valutazione rischi: la collaborazione tra medico e datore di lavoro
di Angelo Sacco
Il D.Lgs. 81/2008, all'art. 25 prevede la collaborazione con il datore di lavoro e con il servizio di prevenzione e protezione per la VdR aziendale. Tuttavia la norma, così formulata, si presta a dubbi interpretativi. In attesa che il legislatore riformuli l'art. 25 secondo criteri di chiarezza, proponiamo un rapido excursus delle interpretazioni della giurisprudenza.

Gestione infortuni, i vantaggi di un approccio integrato
di Alessandro Foti
L'infortunio sul lavoro viene analizzato e gestito a tre diversi livelli, potenzialmente presenti in azienda. Gli adempimenti previsti: dalla legge, dall'adesione a sistemi volontari e dall'adozione di un Modello 231.
L'articolo riporta un vademecum su come agire in caso di incidente e come procedere all'analisi dell'evento per individuarne le cause e attivare le opportune azioni correttive

Costi per la sicurezza: esclusione dalla gara per omessa indicazione
di Giuseppe de Falco
In una recente sentenza l'Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato ha affermato il seguente principio di diritto: "Nelle procedure di affidamento di lavori i partecipanti alla gara devono indicare nell'offerta economica i costi interni per la sicurezza del lavoro, pena l'esclusione dell'offerta dalla procedura anche se non prevista nel bando di gara". La conclusione raggiunta vale a dirimere il contrasto insorto a livello interpretativo circa l'imprescindibilità dell'indicazione dei predetti costi nelle sole offerte inerenti le gare per l'affidamento di appalti di servizi o forniture, come le norme sembrerebbero far ipotizzare, ovvero anche per gli appalti di opere, nonché circa la conseguenza dell'omessa indicazione.

Ruoli e responsabilità: progettisti, fabbricanti, fornitori e installatori
di Angelo Delogu
Ecco un'analisi dei confini applicativi e della portata degli obblighi di salute e sicurezza sul lavoro che gli artt. 22-24 del D.Lgs. 81/08 - per anticipare la soglia di tutela - impongono a soggetti collocati a monte del processo produttivo, ed estranei all'azienda, quali progettisti, fabbricanti, fornitori e installatori.
Oltre ai vari problemi interpretativi, si affronta il tema dell'estensione e della ripartizione intersoggettiva delle responsabilità.

Rischio rapina, le responsabilità del datore di lavoro
di Angelo Giuliani
Ai sensi dell'art. 2087 c.c. è dovere del datore di lavoro predisporre e mantenere in efficienza quei mezzi di tutela, concretamente attuabili secondo la tecnologia disponibile nel periodo, almeno potenzialmente idonei a tutelare l'integrità fisica del lavoratore.
Con la sentenza in commento nell'articolo, la Cassazione riforma, sia pure parzialmente, il giudizio espresso dai giudici di merito i quali avevano disatteso la domanda di risarcimento dei danni subiti da un lavoratore per effetto di tre successive rapine di cui era rimasto vittima nello svolgimento della sua attività lavorativa presso un ufficio postale.

Trattori agricoli: riflettori sulla sicurezza degli operatori
di Lucio Fattori
I lavori in ambito agricolo e forestale costituiscono una risorsa economica importante per il nostro Paese, ma mostrano ancora un'elevata vulnerabilità di fronte a incidenti che provocano infortuni anche gravi e mortali. La conoscenza e la comprensione del fenomeno sono il primo passo per una prevenzione efficace.
Analizzare i dati degli incidenti che hanno coinvolto i trattori agricoli negli anni scorsi può aiutare a comprendere meglio il problema. La sensibilizzazione e la formazione degli operatori deve essere necessariamente abbinata all'improcrastinabile processo di adeguamento dei mezzi di lavoro.

Merci pericolose, recepita la direttiva UE sul trasporto interno
di Roberto Montali

Da luglio è in vigore l'ADR 2015 anche in campo nazionale ma in virtù del consolidato regime transitorio solitamente previsto, era possibile applicare le disposizioni di ADR-RID-ADN 2013, fino al 30 giugno 2015.
In campo nazionale è il DM 16 gennaio 2015, emanato in recepimento della direttiva 2014/103/UE - che adegua per la terza volta al progresso scientifico e tecnico gli allegati della direttiva 2008/68/CE - che ha sancito l'applicazione ed il rispetto delle edizioni 2015 di detti accordi o regolamenti a partire dal 1° luglio 2015. L'articolo mira a riassumere sinteticamente le principali novità introdotte dall'ADR 2015 e ritenute di maggior interesse rinviando, per eventuali approfondimenti, alla consultazione diretta della norma in parola.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.insic.it 
oppure scrivi a amsl@epcperiodici.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: