FORMAZIONE
Qualificazione dei formatori: da oggi in vigore i nuovi criteri
fonte: 
Redazione Insic
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Qualificazione dei formatori: da oggi in vigore i nuovi criteri Oggi 18 marzo 2014 entra in vigore il decreto interministeriale 6 marzo 2013 (in allegato alla notizia) che detta i "Criteri di qualificazione della figura del formatore per la salute e sicurezza sul lavoro".
L'entrata in vigore delle nuove disposizioni era infatti prevista, a dodici mesi dalla data della pubblicazione in Gazzetta del comunicato ministeriale che annunciava la pubblicazione del decreto(avvenuto sulla G.U. n.65 del 18 marzo 2013).

I requisiti richiesti ai formatori sono stati sanciti dalla Commissione consultiva permanente il 18 aprile 2012: si considera qualificato il formatore in materia di salute e sicurezza sul lavoro che possieda il prerequisito (il possesso del Diploma di scuola secondaria di secondo grado) ed uno dei sei criteri definiti nel decreto che riportiamo nel file in allegato.
Mentre il prerequisito e i criteri si applicano a tutti i soggetti formatori, il prerequisito non è richiesto per i datori di lavoro che effettuano formazione ai propri lavoratori.
Il decreto contiene comunque una Misura transitoria e una Clausola di salvaguardia per salvare le situazioni in corso: in base alla Misura transitoria, il prerequisito di istruzione ed i criteri di qualificazione non sono vincolanti per corsi di formazione già formalmente e documentalmente approvati e calendarizzati alla data di pubblicazione del documento in GU (ma sono tenuti all'aggiornamento triennale).
In base alla Clausola di salvaguardia (art.1.6), i docenti non in possesso del prerequisito (alla data di pubblicazione del documento sulla Gazzetta Ufficiale avvenuta il 18 marzo 2013) possono svolgere l'attività di formatore, qualora siano in grado di dimostrare di possedere almeno uno dei 6 criteri previsti.

Inoltre, in base all'articolo 4 del DIM 6 marzo 2014, per un periodo di ventiquattro mesi dall'entrata in vigore del decreto, i datori di lavoro possono svolgere attività formativa per i propri lavoratori se in possesso dei requisiti di svolgimento diretto dei compiti del servizio di prevenzione e protezione di cui all'articolo 34 del d.lgs. n. 81/2008, nel rispetto delle condizioni di cui all'Accordo per la formazione del 21 dicembre 2011. Al termine di tale periodo il datore di lavoro che intenda svolgere direttamente l'attività formativa deve dimostrare di essere in possesso di uno dei criteri previsti nel documento allegato.

Per saperne di più
L'Istituto Informa (gruppo EPC) organizza il CORSO DI FORMAZIONE PER I FORMATORI DELLA SICUREZZA
dal 4 al 6 giugno 2014 - Roma (vedi notizia allegata per maggiori informazioni)
Il Corso, con rilascio di attestato è conforme al Decreto sui "Criteri di qualificazione della figura del formatore per la salute e sicurezza sul lavoro" in vigore dal 18 marzo 2014, ed è anche valido come corso Aggiornamento per RSPP e ASPP

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.epc.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: