DALL'EUROPA
Equipaggiamento marittimo: adeguamenti internazionali in una direttiva
fonte: 
Redazione InSic
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Equipaggiamento marittimo: adeguamenti internazionali in una direttiva Con Direttiva 2015/559/UE del 9 aprile 2015 (in GUUEL 95 del 10.4.2015) viene modificata la Direttiva 96/98/CE del Consiglio sull'equipaggiamento marittimo.
Si adegua così la direttiva del 98 all'adozione di norme tecniche, comprese norme dettagliate per le prove, per diversi componenti dell'equipaggiamento che vengono elencati nell'allegato A.2 della direttiva 96/98 o che, pur non figurando in tale elenco, vengono considerati pertinenti ai fini della suddetta direttiva.


In base alla Direttiva 2015/559 può continuare ad essere commercializzato e utilizzato a bordo di una nave dell'Unione fino al 30 aprile 2018, l'equipaggiamento elencato alla colonna 1 dell'allegato A.1 della direttiva 96/98 (Equipaggiamento per il quale esistono norme di prova dettagliate negli strumenti internazionali), o trasferito dall'allegato A.2, che è stato prodotto precedentemente al 30 aprile 2016 in conformità alle procedure di omologazione già vigenti prima di tale data sul territorio di uno Stato membro (art. 2 della Dir. 2015/559).
Gli Stati membri dovranno adottare e pubblicare, entro il 30 aprile 2016, disposizioni legislative, regolamentari e amministrative necessarie per conformarsi alla nuova direttiva, valevoli dal 30 aprile 2016.

Riferimenti normativi:
DIRETTIVA (UE) 2015/559 DELLA COMMISSIONE del 9 aprile 2015
recante modifica della direttiva 96/98/CE del Consiglio sull'equipaggiamento marittimo
GU L 95 del 10.4.2015

Per maggiori informazioni  
consulta il sito eur-lex.europa.eu 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: