Mese del software Progetto Sicurezza Lavoro
FORMAZIONE
Coordinatori per la sicurezza, entro il 15 maggio l'obbligo di aggiornamento
fonte: 
Redazione Insic
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Coordinatori per la sicurezza, entro il 15 maggio l'obbligo di aggiornamento Scade oggi 15 maggio 2013, il termine per l'obbligo di aggiornamento quinquennale di 40 ore, previsto per coloro che intendano svolgere la funzione di coordinatore per la sicurezza nei cantieri temporanei e mobili (in fase di progettazione e/o di esecuzione).

L'aggiornamento

L'obbligo riguarda i professionisti in possesso dell'attestato relativo al corso di 120 ore ai sensi dell'ex D.Lgs. n. 494/1996 o altro titolo equipollente. In base all'allegato XIV del Testo unico,l'obbligo di aggiornamento "ha cadenza quinquennale" e "decorre dalla data di entrata in vigore del decreto", e quindi entro il 15 maggio 2013.

I professionisti in possesso dell'attestato relativo al corso di 120 ore ai sensi dell'ex D.Lgs. n. 494/1996 o altro titolo equipollente, per continuare a svolgere la funzione di coordinatore per la sicurezza nei cantieri temporanei e mobili (in fase di progettazione e/o di esecuzione) devono frequentare il corso di aggiornamento di 40 ore entro e non oltre 5 anni dalla data di pubblicazione del Testo Unico Sicurezza Lavoro
Chi non rispetterà l'obbligo di aggiornamento non potrà ricoprire la carica di coordinatore per la sicurezza fino a quando non avrà frequentato il corso di 40 ore. Nel Testo unico non ci sono infatti riferimenti alla perdita dell'abilitazione.
I requisiti professionali previsti per ricoprire l'incarico di coordinatore per la progettazione e l'esecuzione dei lavori sono contenuti nel Testo Unico di sicurezza, all'articolo 98 "Requisiti professionali del coordinatore per la progettazione, del coordinatore per l'esecuzione dei lavori", si tratta del:
- titolo di studio previsto dal comma 1, lettere a, b e c, dell'art. 98, D.Lgs. n. 81/2008;
- attestato di frequenza, con verifica dell'apprendimento finale, a specifico corso in materia di sicurezza (comma 2, art. 98), esclude le ipotesi del comma 4 dell'art. 98;
- aggiornamento professionale imposto dall'Allegato XIV al D.Lgs. n. 81/2008, come sostituito dall'art. 149 del D.Lgs. 106/2009.

I corsi di formazione devono rispettare i contenuti, modalità e durata previsti nell'Allegato XIV che prevede per l'abilitazione la frequentazione del 90% delle 120 ore di formazione, suddivise tra Parte teorica (Modulo giuridico di 28 ore, tecnico di 52 ore e organizzativo di 16 ore)e Parte pratica (di 24 ore con esempi di stesura di Piano di Sicurezza e Coordinamento e Piani operativi e sostituitivi di Sicurezza), ed una verifica finale di apprendimento.

Prossimi obblighi formativi:
Entro l'11 luglio 2013 dovranno concludersi i corsi di formazione per Dirigenti e Preposti, previsti dall'Accordo Stato - Regioni n° 221 del 21/12/2011, ai sensi dell'articolo 37 c.7 del Testo unico di sicurezza. Tale termine è stato confermato dalle Linee applicative degli accordi sulla formazione che fissa la scadenza dei corsi entro 18 mesi dalla data di pubblicazione dell'Accordo 221 del 21/12/2011, avvenuta il 12 gennaio 2012.

Offerta formativa
L'Istituto Informa (Gruppo EPC) organizza "La redazione dei piani di sicurezza secondo il D. Lgs. 81/08 e il D. Lgs. 106/09"
Valido come corso di Aggiornamento per Coordinatori per la progettazione e l'esecuzione dei lavori, RSPP e ASPP
Roma, 27 giugno 2013

Nel corso è compresa la fornitura dei software Progetto Sicurezza Cantieri e Piano Operativo di Sicurezza. I Responsabili e gli Addetti SPP e i Coordinatori per la progettazione e per l'esecuzione dei lavori riceveranno, inoltre, un attestato di frequenza al Corso di Aggiornamento, con relativa durata, dall'Università degli Studi Roma Tre, valido ai sensi del D. Lgs. 81/08 e s.m.i.

Per informazioni sul corso:
06 33245281/282

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.epc.it 
oppure scrivi a v.desantis@epclibri.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: