SCADENZE
Comunicazioni previdenziali: cosa fare se il termine scade di sabato
fonte: 
Redazione InSic
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Comunicazioni previdenziali: cosa fare se il termine scade di sabato L'INAIL con Istruzione operativa 2/3/2015 chiarisce che se scade di sabato il termine per la presentazione delle comunicazioni di modifica di estensione e di natura del rischio coperto dall'assicurazione e la cessazione della lavorazione, il termine va posticipato al primo giorno lavorativo utile


L'INAIL con Istruzione operativa del 2 marzo 2015 chiarisce sull'irrogazione di sanzioni amministrative formali in caso di inadempimento, da parte dei datori di lavoro, degli obblighi previdenziali previsti dall'art. 12 commi 3 e 4, del D.P.R. n. 1124/1965. datori di lavoro devono denunciare all'Inail le successive modificazioni di estensione e di natura del rischio già coperto dall'assicurazione e la cessazione della lavorazione non oltre il trentesimo giorno da quello in cui le modificazioni o variazioni suddette si sono verificate. Devono, inoltre, provvedere alla denuncia delle variazioni riguardanti l'individuazione del titolare dell'azienda, il domicilio e la residenza di esso, nonché la sede dell'azienda, entro trenta giorni da quello nel quale le variazioni si sono verificate. Numerosi sono stati i quesiti relativi all'ipotesi che il termine scada nella giornata di sabato.

In linea generale, secondo INAIL, relativamente agli adempimenti che presuppongono un termine di scadenza, in applicazione del principio posto dall'art. 1187 del codice civile, ove detto termine scada in un giorno festivo nulla osta a che la scadenza venga prorogata al primo giorno feriale successivo in adempimento con quanto avviene in ambito processuale, sia civile che amministrativo (si veda D.Lgs. 104/2010, all'art. 52, comma 3 e l'art.155, comma IV, del codice di procedura civile.
Pertanto, come confermato anche dall'Avvocatura Generale dell'Istituto, qualora la scadenza del termine di trenta giorni previsto per gli adempimenti di cui ai commi 3 e 4 dell'art. 12 T.U. scada il sabato, l'adempimento è considerato tempestivo se effettuato il primo giorno lavorativo successivo.
INAIL sottolinea poi, che l'entrata in vigore del Codice dell'Amministrazione Digitale (CAD), che ha reso obbligatorio l'utilizzo del mezzo telematico per gli adempimenti amministrativi, presentazione di istanze, dichiarazioni dati etc. 3, tra i quali rientrano le denunce di cui all'art. 12 del T.U. Inail, non può portare a conclusioni differenti. Anche i versamenti e gli adempimenti, pur se solo telematici, verso l'Amministrazione economico-finanziaria, qualora scadano nella giornata di sabato o in un giorno festivo sono rinviati al primo giorno lavorativo successivo.

In allegato l'istruzione operativa del 2/3/2015

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.inail.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: