DAL MINISTERO DEL LAVORO
Commissione consultiva: validate due nuove Buone prassi
fonte: 
Redazione Insic
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Commissione consultiva: validate due nuove Buone prassi Nella seduta del 25 settembre 2013 la Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro ha proceduto alla validazione delle seguenti buone prassi:
Applicazione sistemi con aghi di sicurezza
Nuovo processo di valutazione dei rischi

La Commissione ricorda che le buone prassi costituiscono soluzioni organizzative e procedurali adottate a seguito di una scelta volontaria da parte di soggetti pubblici e privati in coerenza con la normativa vigente e con le norme di buona tecnica.

Applicazione sistemi con aghi di sicurezza

La prima prassi sviluppata dal(Servizio Prevenzione Protezione) dell'Ospedale San Martino di Genova intende ridurre in modo significativo le punture accidentali da aghi impiegati nelle pratiche mediche e infermieristiche. Si tratta di prevenire uno dei principali infortuni in campo sanitario e anche uno dei più gravi per le possibili conseguenze, quello legato alle punture accidentali da aghi (oltre 650.000 punture accidentali in Europa secondo il Centro Europeo Malattie infettive di Stoccolma, oltre 400.00 secondo il CDC di Atllanta negli USA). Introdurre aghi sicuri però oggi è possibile, anche se in Europa non esiste una direttiva specifica. In commercio però sono presenti aghi di sicurezza che prevedono dopo l'impiego l'automatica scomparsa, protezione, dell'ago usato: questo è tipo di aghi sono stati introdotti al San Martino con ottimi risultati finali, dai quali la Regione Liguria ha deciso di attivare una gara regionale per tutte le aziende liguri portando sistema di protezione sperimentato, a tutta la Regione.
L'adozione di sistemi con aghi sicuri di fatto impedisce che dopo l'uso l'ago possa ancora pungere, recando quindi un danno agli operatori sanitari ma anche al personale addetto alle pulizie, ad altri pazienti, visitatori ecc. L'Ospedale segnala che dall'inizio della campagna si è passati da 12 punture accidentali su 100.000 aghi usati a 0.4 con quelli di sicurezza e l'attivazione della campagna di sensibilizzazione alla denuncia degli incidenti ha portato a un aumento dei casi segnalati (da 6 a 20) dopo il percorso formativo attivato.
Quanto ai risultati in termini di riduzione dei costi, l'Ospedale segnala che l'adozione di un sistema totalmente sicuro al San Martino di Genova, uno dei più grandi ospedali d'Europa ha determinato un costo di € 150000, meno quindi dei costi che avrebbero sostenuto nella normale gestione degli infortuni, senza che gli stessi comportassero sieroconversioni.

La Prassi Nuovo processo di valutazione dei rischi

La Prassi è stata sviluppata dalla Tarkett S.p.A. e riguarda le lavorazioni del ciclo produttivo dei pavimenti in linoleum.
Il supporto grafico prodotto dalla società indica un percorso, elaborato dalla società per coinvolgere i lavoratori nella gestione dei rischi presenti nelle rispettive postazioni di lavoro (segnalazione da parte dei lavoratori per quanto riguarda i rischi, i pericoli e la loro corretta gestione), attraverso riunioni di team specifiche. La Prassi è distinta in fasi, che riguardano la Preparazione della modulistica, passando per il "coinvolgimento dei lavoratori", fino a forme di "coinvolgimento diretto" degli stessi, arrivando ad una Matrice del rischio ed un concordato Piano di Azioni legate al DVR.
La Prassi prevede una Valutazione del rischio "Dinamica", con una fase di controllo dei rischi della postazione, fornendo anche Esempi di contromisure. In base ai risultati diffusi dall'azienda, è stato aumentato esponenzialmente dal 2011 il livello di partecipazione dei lavoratori e sono cresciute le segnalazioni di "situazioni non sicure" (dalle 50 del 2009 alle 410 del 2012).

In allegato le due buone prassi in versione PDF.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.lavoro.gov.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: