STUDI E RICERCHE
Assistenza sanitaria e rischi sul lavoro: una relazione EU-OSHA
fonte: 
Redazione InSic
area: 
Salute e sicurezza sul lavoro
Assistenza sanitaria e rischi sul lavoro: una relazione EU-OSHA L'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA) ha pubblicato una relazione dal titolo "Current and emerging occupational safety and health (OSH) issues in the healthcare sector, including home and community care" sui rischi attuali ed emergenti in materia di sicurezza e salute sul lavoro (SSL) nel settore sanitario, che riguarda in particolare il settore delle cure domiciliari ed esterne.

L'assistenza sociosanitaria è uno dei settori principali in Europa, che impiega circa il 10 % della forza lavoro dell'UE; le donne costituiscono il 77 % degli operatori sanitari, spiega l'EU-OSHA, e gli operatori sanitari sono esposti a una considerevole quantità di rischi a causa dei numerosi ambienti diversi, e talvolta incontrollati, in cui lavorano e della varietà e della tipologia di mansioni che svolgono.
Ci si riferisce a rischi biologici e chimici (infezioni a seguito di ferite da aghi e manipolazione di sostanze pericolose), rischi ergonomici derivanti dalla movimentazione dei pazienti e rischi psicosociali dovuti a lavori svolti in orari particolari, a mansioni estenuanti e all'esposizione a comportamenti aggressivi.

Si tratta di un settore ad alto rischio con un numero degli infortuni e delle malattie professionali ancora inaccettabile nonostante i progressi tecnologici degli ultimi anni.
La relazione EU-OSHA disponibile in allegato, offre una panoramica dei problemi attuali ed emergenti in materia di SSL, ed esce in occasione del boom del virus Ebola che pone non pochi interrogativi circa la protezione degli operatori sanitari.
Affronta anche rischi di tipo diverso quali stress o il burnout correlati al lavoro e l'esposizione alle malattie tropicali e mette in luce alcune peculiarità del settore, quali la carenza di professionisti esperti e qualificati, una forza lavoro ormai in età avanzata, il maggiore impiego di tecnologie che richiedono nuove competenze e l'introduzione di nuovi percorsi terapeutici per far fronte a condizioni croniche multiple.

La Relazione si pregia di una rassegna aggiornata della letteratura in materia con un'indagine che è stata elaborata e inviata agli operatori della SSL di tutti gli Stati membri, e confronta le scoperte della letteratura specializzata con quelle della "prima linea", fornendo così orientamenti ai responsabili politici, ai ricercatori e agli operatori per migliorare la sicurezza e la salute sul lavoro in questo settore.

Riferimenti:
Current and emerging occupational safety and health (OSH) issues in the healthcare sector, including home and community care
European Agency for Safety and Health at Work
Ottobre 2014

Per maggiori informazioni  
consulta il sito osha.europa.eu 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: