APPROFONDIMENTO
Sulla rivista Antincendio n.3/2014 si parla di...
fonte: 
Redazione Insic
area: 
Prevenzione incendi
Sulla rivista Antincendio n.3/2014 si parla di... Sul numero di marzo di Antincendio un corposo focus sulla sicurezza antincendio negli ospedali: dalle problematiche di adeguamento (presenti due case history) alla gestione delle vie di esodo, dall'efficacia delle compartimentazioni al rischio incendio nei reparti dove si manipolano radioisotopi. Fuori dal focus, un approfondimento sulle partizioni vetrate resistenti al fuoco e, tratti dal Forum Prevenzione Incendi, due relazioni sulla sicurezza antincendio nei capannoni industriali e sulle previsioni del DM 10 marzo.

Il numero di marzo della Rivista Antincendio è dedicato alla sicurezza antincendio nei contesti ospedalieri: sei diversi articoli fanno il punto sugli aspetti salienti della progettazione antincendi.
In due case history ci viene raccontata l'esperienza di adeguamento antincendi di due poli ospedalieri: l'articolo di U.Capitelli,L.Giudice, M.La Veglia e G. Parisi riguarda l'"Ospedale Cardarelli: l'adeguamento di una grande struttura sanitaria d'Italia" in cui confluisce non solo l'assistenza sanitaria di urgenza ma è anche sede di Dipartimento di Emergenza-Accettazione di secondo livello e sede del Centro Grandi Ustionati, del Centro Antiveleni e del Centro per i Trapianti Epatici oltre ad accogliere il Centro di Terapia Iperbarica, di recente istituzione. La complessità del plesso ha richiesto ai funzionari VV.F. di formare il personale della struttura sulla prevenzione incendi e gestione delle emergenze.
La seconda case History riguarda "Il nuovo polo ospedaliero di Biella e le sue reti tecnologiche" a cura di Calogero Turturici, Gianfranco Zulian e Livio Bongiovanni: una struttura nuova quella di Biella, analizzata in particolare, nella parte relativa agli impianti di protezione attiva e con attenzione alle possibili sfide in tema di risparmio energetico.

L'articolo di C. Cannelonga affronta il problema delle vie di esodo nelle strutture ospedaliere esistenti: la loro progettazione costituisce un'importante misura di protezione passiva, in particolare si pone il problema dell'esodo orizzontale progressivo che riguarda l'evacuazione dei pazienti di un reparto, minacciati direttamente dagli effetti di un incendio che devono essere spostati (in prima istanza) in un compartimento adiacente posto sullo stesso livello, per proteggerli dal pericolo immediato del fuoco e del fumo.

Un lungo articolo di Luca Nassi dal titolo: "Il sistema di gestione antincendio come strumento di sicurezza alternativa nei nosocomi" evidenzia come un Sistema di Gestione Antincendio possa, specialmente per strutture complesse, rappresentare uno strumento essenziale sia per la riduzione delle occasioni di incendio che per la riduzione del danno in caso di incidente, garantendo, inoltre, una maggiore affidabilità, al mantenimento delle condizioni di sicurezza nel tempo.

R. Barro e R. Maiolo approfondiscono invece su "Il ruolo delle compartimentazioni negli ospedali" esprimendo diverse considerazioni relative alle funzioni delle compartimentazioni e alla loro efficacia anche in rapporto ai costi di realizzazione e tenere in debito conto la presenza di persone non autosufficienti, l'importanza di garantire la continuità del servizio, la presenza di affollamenti elevati e di apparecchiature e sostanze tanto di elevato valore quanto potenzialmente pericolose.

Infine Gianluca Vigne ci guida nel reparto di "Medicina Nucleare, il rischio incendio nei reparti dove si manipolano radioisotopi" un reparto caratterizzato dalla detenzione e impiego di sorgenti radioattive nonché di apparecchi radiogeni (ad esempio il Tomografo computerizzato) che sono sottoposti a protocolli molto rigidi di detenzione e manipolazione che riducono il rischio in caso di incendio.

In allegato troverete il pdf del sommario del numero di marzo di Antincendio.
Per informazioni e per abbonarsi alla rivista clicca qui.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.insic.it 
oppure scrivi a antincendio@epcperiodici.it  
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: