NORME TECNICHE
Rivelatori puntiformi combinati di incendio: nuova UNI di riferimento
fonte: 
Redazione InSic
area: 
Prevenzione incendi
Rivelatori puntiformi combinati di incendio: nuova UNI di riferimento È in vigore dal 19 maggio la UNI EN 54-31:2016 Sistemi di rivelazione e di segnalazione di incendio che specifica i requisiti, metodi di prova e criteri di prestazione per rivelatori puntiformi combinati di incendio a supporto di un sistema di rivelazione e di segnalazione di incendio installato all'interno o all'esterno degli edifici.

Nel sistema di rilevazione è incluso in un unico contenitore meccanico almeno un sensore ottico o un sensore per il fumo ionizzato e almeno un sensore per monossido di carbonio ed opzionalmente uno o più sensori di calore, al fine di utilizzare la combinazione dei fenomeni rivelati.
Redatta dalla Commissioni Tecniche Protezione attiva contro gli incendi, la norma recepisce lo standard EN 54-31:2014+A1:2016, entrato in vigore il 27 aprile scorso.

Riferimenti normativi:
UNI EN 54-31:2016
Sistemi di rivelazione e di segnalazione di incendio - Parte 31: Rivelatori combinati - Rivelatori puntiformi utilizzanti la combinazione di sensori per il fumo, monossido di carbonio e opzionalmente calore
Data entrata in vigore : 19 maggio 2016

Per maggiori informazioni  
consulta il sito store.uni.com 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: