MONDO APPALTI
Programmazione Lavori pubblici: pubblicate le procedure e gli schemi-tipo
fonte: 
Redazione InSic
area: 
Edilizia
Programmazione Lavori pubblici: pubblicate le procedure e gli schemi-tipo In Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il Decreto 24 ottobre 2014 del Ministero infrastrutture e trasporti, che riporta le "Procedure e schemi-tipo" sulla base dei quali le amministrazioni aggiudicatrici adottano il programma triennale, i suoi aggiornamenti e gli elenchi annuali dei lavori da pubblicarsi sul sito informatico del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti di cui al DM 6 aprile 2001, n. 20 e, per estremi, sul sito informatico presso l'Osservatorio dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

L'art. 128 del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 demanda infatti al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, il compito di definire, con proprio decreto, gli "schemi e le procedure" e al comma 3, stabilisce che il programma triennale deve prevedere un ordine di priorità e che nell'ambito di tale ordine è annoverato anche il completamento dei lavori già iniziati

All'Art. 2 del decreto 24/10/2014 si definiscono le "Attività preliminari alla redazione del programma triennale dei lavori" mentre all'Art. 3 vengono riportati i Contenuti del Programma triennale, dei suoi aggiornamenti annuali e dell'elenco annuale dei lavori. Si fa riferimento anche all'individuazione delle opere incompiute (Art. 4) e all'Art. 5 si riportano le regole per la Redazione dell'elenco dei lavori da realizzare nell'anno e sull'adeguamento dell'elenco annuale a flussi di spesa: l'ingresso di un lavoro in tale elenco è subordinato alla previa approvazione di uno studio di fattibilità o della progettazione almeno preliminare secondo quanto disposto dall'art. 128, comma 6 del D.Lgs. n.163/2006. Per i lavori di manutenzione è sufficiente l'indicazione degli interventi accompagnata dalla stima sommaria dei costi, ai sensi dell'art. 128 comma 6 del Codice Appalti; per i lavori di cui all'art. 153 del medesimo decreto è sufficiente lo studio di fattibilità.
L'Art. 7 riguarda la Programmazione annuale dell'attività contrattuale per l'acquisizione di beni e servizi: l'inclusione nell'elenco annuale è subordinata alla previa approvazione della progettazione secondo quanto disposto dall'art. 279 del D.P.R. 5 ottobre 2010, n.207.

Riferimenti normativi:
DECRETO 24 ottobre 2014 del MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI
Procedure e schemi-tipo per la redazione e la pubblicazione del programma triennale, dei suoi aggiornamenti annuali e dell'elenco annuale dei lavori pubblici e per la redazione e la pubblicazione del programma annuale per l'acquisizione di beni e servizi.
(GU Serie Generale n.283 del 5-12-2014)

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.gazzettaufficiale.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: