DAL GOVERNO
Codice Appalti: uno schema di decreto correttivo in arrivo
fonte: 
Redazione InSic.it
area: 
Edilizia
Codice Appalti: uno schema di decreto correttivo in arrivo Durante lo scorso Consiglio dei Ministri del 17 febbraio (lo stesso che ha approvato due decreti legislativi in materia di inquinamento acustico) il Governo ha annunciato un'informativa su prossime modifiche al Codice Appalti attraverso uno schema di decreto correttivo del Codice, che consta di 84 articoli e che raccoglie osservazioni e considerazioni dal mondo delle stazioni appaltanti, del Consiglio di Stato e ANAC oltre che dagli Enti locali.

Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio ha svolto un'informativa al Consiglio dei ministri in ordine alla predisposizione dello schema di decreto legislativo correttivo del Codice degli appalti, da adottare a norma dell'articolo 1, comma 8, della legge delega n. 11 del 2016.

L'intervento contempla modifiche e integrazioni al Codice, volte a perfezionarne l'impianto normativo confermandone i pilastri fondamentali, spiega il Governo. Si tratta di un testo aperto, che in base alla legge delega sarà sottoposto alle consultazioni con i principali stakeholder, per essere poi esaminato in via preliminare dal Consiglio dei ministri.
Successivamente sarà inviato alla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano e al Consiglio di Stato e contestualmente alle Commissioni parlamentari competenti per l'acquisizione dei prescritti pareri.

Circa le modifiche in vista, il sito codiceappalti.it lo schema di decreto si compone di 84 articoli e tiene conto delle consultazioni effettuate dal Parlamento con le principali stazioni appaltanti e le associazioni di categoria, le osservazioni formulate dall'ANAC e le considerazioni formulate dal Consiglio di Stato in merito ai vari atti attuativi ed i suggerimenti provenienti dalle Regioni e dai Comuni.
Considerate anche le segnalazioni emerse in sede di consultazione pubblica dei RUP, effettuate nell'ambito della Cabina di regia istituita ai sensi dell'articolo 212 del codice.

Per maggiori informazioni  
consulta il sito www.governo.it 
Selezionate per te da InSic
Hai trovato questo contenuto interessante? Rimani sempre aggiornato!

Iscriviti alla newsletter  Scarica l'app di InSic
Leggi su Google Edicola  Iscriviti al feed RSS

 
 
 
Tutta la normativa e la giurisprudenza sulla Banca Dati Sicuromnia: